Domenica, 17 Giugno, 2018

Gattuso: "I movimenti del Napoli di Sarri sono incredibili"

I 40 anni di Gattuso Gattuso: "I movimenti del Napoli di Sarri sono incredibili"
Cacciopini Corbiniano | 10 Gennaio, 2018, 04:19

Sono sicuramente loro, insieme alla moglie Monica, i successi più importanti di Gattuso: "Spero che mia moglie mi regali una torta, e una bottiglia di Champagne o di vino rosso".

Un giramondo con un amore speciale per il Milan, la squadra che lo ha fatto diventare un campione riconosciuto in tutto il mondo e che lo ha messo accanto ai migliori calciatori del panorama internazionale, ed ora gli ha anche porto la chance di allenare la prima squadra. Per il compleanno il regalo lo vorrebbe da se stesso: "Vorrei essere meno focoso, meno incazzoso, più calmo: sembra che mi diverta ma faccio fatica".

A Premium Sport, Gattuso ha parlato del suo addio al Milan quando vestiva la casacca rossonera da giocatore, raccontando anche un aneddoto divertente che coinvolge anche l'allora ad milanista, Adriano Galliani: 'La decisione di andare via fu mia, Galliani per un mese mi ha chiamato ogni mezzanotte mettendo la canzone 'se mi lasci non vale'... ma ritenevo ormai finita un'epoca e lasciai spazio ai giovani.

Di conseguenza, alle due capoclasse della classifica e non solo, il vulcanico mister guarda pensando ai due allenatori: "Cosa invidio ad Allegri?". "Mi piace tanto veder giocare il Napoli di Maurizio Sarri, ma mi rivedo un po' in Antonio Conte, anche se ovviamente a me manca ancora tanto per raggiungere quei livelli".

La panchina, in realtà, non era un'idea fissa per "Ringhio": "Ho sempre vissuto alla giornata, nella vita sono arrivato sempre passo dopo passo". "Giocatore prima, allenatore poi". Tanti hanno i piedi buoni ma spesso non giochiamo da squadra. Sono in una grandissima società.

Per me Ancelotti non è stato solo un allenatore ma anche fratello, amico e papà: è stato tutto. "Nei momenti di debolezza ci appoggiavamo a vicenda, tuttora abbiamo un rapporto incredibile".

Altre Notizie