Domenica, 17 Giugno, 2018

VERSO LE ELEZIONI. Il vertice di Arcore ufficializza la coalizione a quattro

Centrodestra: ad Arcore l'incontro tra Berlusconi, Salvini e Meloni Centrodestra, sarà coalizione a quattro
Evangelisti Maggiorino | 10 Gennaio, 2018, 04:13

"A Villa San Martino - scrive - ho incontrato Giorgia Meloni e Matteo Salvini e insieme abbiamo ufficializzato la coalizione con Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia e quarto Polo".

Nel più ortodosso rispetto delle regole della briscola, il gioco nell'area del centrodestra è iniziato intorno a un tavolo quadrato collocato presso il quartier generale berlusconiano di Arcore, cui siedono, in vista della finale del 4 marzo prossimo, Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia, ed anche il quarto Polo. Sono state anche costituite delegazioni per definire programma e candidature. Un discorso che vale sia per le politiche sia per le regionali.

"Meno burocrazia, meno vincoli dall'Europa, più sicurezza per tutti, riforma della giustizia e giusto processo, realizzazione della flat tax, difesa delle aziende italiane e del Made in Italy, imponente piano di sostegno alla natalità, controllo dell'immigrazione: saranno questi i primi passi dell'azione di governo di Centrodestra che uscirà dalle politiche del prossimo 4 marzo", prosegue il comunicato.

Salvini ha chiesto e ottenuto dagli alleati l'impegno ufficiale a rivedere "il sistema pensionistico cancellando gli effetti deleteri della Legge Fornero", come il leader della Lega rivendica su Twitter. "Cancellazione della legge Fornero nel programma del centrodestra - ha cinguettato Salvini - missione compiuta". Il Governatore lombardo ha fatto sapere che non si ripresenterà alla Regione per motivi personali e per l'individuazione del suo sostituto potrebbe aprirsi un nuovo braccio di ferro fra Berlusconi e Salvini.

Al vertice è stato dato il via libera alla cosiddetta 'quarta gamba' del centrodestra, ma escludendo dalle candidature quei nomi che non sono condivisi da tutti i leader dei tre principali partiti, ovvero coloro che hanno votato la fiducia ai governi Pd. Assieme alla revisione della legge sulle pensioni, l'adeguamento delle minime a mille euro, la revisione del sistema istituzionale con principio del federalismo e presidenzialismo, oltre al codice di difesa dei diritti delle donne. Logo bianco e blu, nel simbolo appare lo slogan 'Berlusconi presidente' sotto la scritta 'Forza Italia'. "Berlusconi prende in giro gli italiani da quasi 25 anni e continua spudoratamente a farlo".

Altre Notizie