Sabato, 22 Settembre, 2018

Padoan conferma la candidatura: "Ci sono stati dei contatti"

Padoan conferma la candidatura: Padoan conferma la candidatura: "Ci sono stati dei contatti"
Esposti Saturniano | 09 Gennaio, 2018, 22:57

"Il Paese - continua ai microfoni del Corriere della Sera - sta meglio rispetto all'inizio della legislatura. Tutti gli indici sono migliorati: crescita, lavoro, finanza pubblica, occupazione - siamo ai livelli massimi di occupati - stato di fiducia", afferma ancora il ministro dell'Economia. "Oggi non cresciamo ancora abbastanza velocemente ma la velocità di crociare secondo me aumenterà". "Ci sono stati dei colloqui e io mi sono reso disponibile", risponde Padoan ai cronisti che gli chiedono se abbia ricevuto un'offerta di candidatura.

IL NUOVO GOVERNO - Quanto ai possibili risultati elettorali, Padoan ritiene che "nessuno dei tre blocchi avrà la maggioranza per governare da solo" e che "non escluderei un governo tra Pd e Forza Italia", dice il ministro dell'Economia. Nella ripresa ci sono elementi strutturali - spiega il ministro -: le imprese stanno investendo per innovare, per rinnovare lo stock di capitale, per assumere capitale umano; e questo fa crescere il reddito potenziale, come per due decenni non è avvenuto. "Sempre dialettico. In alcuni casi il governo prese decisioni che io avrei peso in modo diverso". Ma Renzi disse: no, siamo in una fase recessiva, dobbiamo sostenere le famiglie; e impose gli 80 euro. Poi sulla proposta di abolizione della riforma Fornero: si può correggere, ma abolirla "sarebbe un gravissimo errore". Anche dall'estero, come ho fatto per 12 anni. "Devo riconoscere che aveva ragione lui". "L'importante è continuare a dare il mio contributo perché l'Italia prosegua nel percorso di riforme, crescita, risanamento". E in Europa "il suo battere i pugni sul tavolo era sostenuto dalla credibilità".

Altre Notizie