Martedì, 25 Settembre, 2018

M5S, Luigi Di Maio: "Non è più il momento di uscire dall'Euro"

Il M5S è un esperimento creato in laboratorio Gianroberto Casaleggio e Beppe Grillo
Evangelisti Maggiorino | 09 Gennaio, 2018, 21:53

A Porta a Porta prima dice che il referendum sull'euro è la sua extrema ratio e poi afferma che c'è bisogno di uscire dalla moneta unica. "Una straordinaria giravolta" la definisce il ministro Maurizio Martina. (...) Per gli uninominali individueremo persone del territorio che siano capaci di fronteggiare gli avversari. Quindi porte aperte anche ai candidati esterni, "persone che lavorano nella scuola, nelle associazioni, ad imprenditori, di partecipare a questo percorso". I partiti stanno individuando i candidati a tavolino, noi siamo facendo una selezione pubblica e stiamo individuando le migliori menti. Noi abbiamo rafforzato le regole e questo arricchirà il nostro gruppo.

CAMBIO CASACCA - Inoltre, "faremo una norma costituzionale per mandare a casa chi cambia casacca, i nostri avvocati sono al lavoro per l'obbligo di multa per chi cambia forza politica".

Alle elezioni del 4 marzo "il nostro obiettivo è arrivare al 40% e governare da soli, se non ci arriveremo la sera delle elezioni faremo un appello pubblico a tutti i gruppi parlamentari". Il reddito di cittadinanza è una misura temporanea. Come controlleremo che lo facciano? "Controlleremo tutto questo unendo le banche dati di Camera di Commercio, Inps, Agenzia delle Entrate e Comuni così da controllare qual è lo stato di onestà di una persona".

Di Maio è intervenuto anche sul discusso caso dei rifiuti a Roma e dell'eventuale trasferimento in un'altra regione, come la rossa Emilia Romagna: "La regione Emilia ha un costo di 180 euro a tonnellata, l'Abruzzo di 1.590 euro a tonnellata".

"I presidenti di Emilia-Romagna, Abruzzo e Lazio sono dello stesso partito, usano i romani per la campagna elettorali, stanno maliziosamente rilasciando interviste e temporeggiando per la campagna", attacca quindi Di Maio che passa poi ad analizzare il possibile risultato delle prossime elezioni: "Io credo che il Presidente della Repubblica debba dare l'incarico a chi ha una maggioranza".

Altre Notizie