Mercoledì, 17 Gennaio, 2018

Renzi: "Boschi in lista in più posti". E Padoan si candida

Elezioni: Pd, nessuna decisione da Renzi-segretari, solo ascolto Renzi: "Boschi in lista in più posti". E Padoan si candida
Evangelisti Maggiorino | 09 Gennaio, 2018, 16:26

L'obiettivo è il 25% ottenuto da Bersani nelle scorse elezioni, quel risultato che lo stesso Renzi giudicò una sconfitta: sono lontani insomma i tempi del "popolo del 40%", quello che lo votò alle elezioni europee, momento di maggiore consenso per lui e per il Pd. "Ripercorreremo i grandi risultati ottenuti dai governi Renzi e Gentiloni e, soprattutto, lanceremo le nostre proposte per riorganizzare le istituzioni locali, per rafforzare gli investimenti, per continuare a migliorare le città italiane e i piccoli comuni". Gentiloni, Delrio e la stessa Boschi sono tutti "top player" del partito che, con le candidature per le politiche, si appresta ad accogliere altre personalità del mondo della politica, come il ministro Pier Carlo Padoan, e della società civile, come il professor Burioni, campione della scienza contro la superstizione anti vax. Poi, sulla proposta di abolire le tasse universitarie: "Un favore ai ricchi e ai fuori corso, un norma proposta da Grasso ma pensata per Di Maio", ironizza.

Il difetto del salario minimo è che se viene fissato a livello troppo elevato fa tornare interi settori nel nero (in particolare in agricoltura dove il sommerso è regola) oppure induce famiglie e piccole imprese a non assumere o a non allargare le assunzioni. Parole più sfumate, invece, sulla controversa proposta di abolizione del canone Rai. È una proposta nuova di cui nel PD si parla da una settimana. Sull'Europa Di Maio dice che a un referendum sull'Euro si deve votare No, ma è una cosa enorme in un contesto in cui vogliamo rilanciare il paese: se usciamo dall'Europa siamo finiti, siamo morti.

Matteo Renzi, dopo il vertice di Arcore che ha sancito l'alleanza a quattro all'interno del centrodestra, ha chiosato: "Quello che è capitato negli ultimi giorni è un remake di qualcosa che abbiamo visto a lungo". Sul futuro premier chiarisce: Non mi interessa il mio futuro, mi basta che a Palazzo Chigi vada un dem'. Mai detto che Berlusconi è un pericolo per la democrazia, io lo rispetto e non lo demonizzo.

La proposta, quindi, appare molto generosa, ma secondo alcuni un salario minimo così sostanzioso potrebbe causare problemi alle aziende italiane. Ma ha combinato molto meno: "credo che gli imprenditori lo sappiano".

Stessa storia sul tema ancora più delicato della giustizia: "Una volta urlavano 'onestà, onestà'". E infine sottolinea che in quattro anni di mandato, avrebbe fatto risparmiare alle casse dello Stato piu' di quattro milioni di euro. Tuttavia avverte, "no alle cure da cavallo, si rischierebbe di ammazzare la gente".

Altre Notizie