Martedì, 24 Aprile, 2018

Saldi al via, un italiano su due pronto a fare acquisti

Givenchy Mini"Antigona in pelle metallizzata In vendita
Esposti Saturniano | 02 Gennaio, 2018, 20:27

Stiamo parlando dell'avvio dei saldi invernali, che - tra oggi e sabato - inizieranno in tutta Italia. Il consumatore napoletano preferirà il negozio sotto casa, il cosiddetto centro commerciale "naturale", ai veri e propri centri commerciali. Interesse top anche tra i clienti: circa un italiano su due (il 47%) ha già deciso che approfitterà dell'occasione per fare almeno un acquisto, valutando di investire, mediamente, 150 euro a persona.

Si cercheranno, in particolare, calzature: un nuovo paio di scarpe è l'acquisto in saldo più desiderato dagli italiani, indicato dal 28 per cento. Si hanno due mesi di tempo, non 7 o 8 giorni, per denunciare il difetto. L'aumento di interesse dei consumatori viene confermato anche dalle intenzioni di spesa: chi ha già deciso di acquistare prevede in media un budget di 150 euro a persona, e l'86% si dice pronto a spendere come o più dello scorso anno.

Sulla stessa linea di Peparello a proposito dei saldi di fine stagione è la presidente dell Fismo Confesercenti di Viterbo Lina Novelli, che ribadisce: "È necessario fornire regole precise a proposito dei saldi poiché molte volte non vengono osservate, soprattutto dall'e-commerce, dove le imprese fanno costantemente promozione abbattendo costi tutto l'anno senza un preciso intervento che faccia rientrare tutto questo all'interno della reale entità prevista dai saldi". La quota di spesa che finirà nelle case dei negozi di abbigliamento durante i saldi è del 71%, la più alta. Non fermarsi mai al primo negozio che propone sconti ma confrontare i prezzi con quelli esposti in altri esercizi. Pagare un prezzo alto non significa comprare un prodotto di qualita'. Ulteriori deregolamentazioni non sarebbero altro che nuovi colpi alle piccole imprese, allo loro presenza nei quartieri e nei rioni accelerando una fine che se non si cambia registro è ormai prossima. Attenzione poi marchi molto simili a quelli noti. Il prezzo deve essere inoltre esposto in modo chiaro e ben leggibile. Il saldo non deve essere sconto di magazzino.

Diffidate dalle vetrine tappezzate dai manifesti (che non consentono di vedere la merce) o che reclamizzano sconti eccessivi, pari o superiori al 60%. Il consiglio e' di diffidare dei capi di abbigliamento che possono essere solo guardati. È rimesso alla discrezionalità del negoziante.

Altre Notizie