Mercoledì, 26 Giugno, 2019

Pellegrini: "Molestie ci sono anche nel nuoto. Ragazze, denunciate ogni episodio"

Cacciopini Corbiniano | 02 Gennaio, 2018, 10:17

Ma proprio dal calore di chi la segue, tifa e la sostiene, è arrivata la molla per tornare in alto: "Il 2017 mi ha emozionato - spiega la campionessa veneziana - regalandomi il titolo di campionessa del mondo. In quella piscina di Budapest è stato capito tutto ciò che c'era dietro, ciò che è stato fatto". Avevo la convinzione di non aver sbagliato niente con il mio team, in primis con il mio allenatore Matteo Giunta. Ho trovato l'oro che mi mancava. Un esempio più vicino a me è Gigi Buffon. "Gli auguro di riuscirci". Voglio levarmi qualche sfizio. Allora posso dire una cosa alle ragazzine del nostro ambiente?

VENEZIA Le molestie, sì, ci sono anche nel mondo del nuoto.

"Non sono casi eclatanti: se succedesse a me verrebbe fuori ovunque, invece accade a povere ragazzine e nessuno lo sa", ha detto la nuotatrice, che ha deciso di lanciare un appello alle vittime degli abusi, chiedendo loro di non rimanere in silenzio. "Anzi, spero che chi venga coinvolto da situazioni di questo tipo denunci subito ogni episodio senza alcun topo di esitazione". Non mandate foto in giro. "Quindi per favore smettete questo circolo vizioso".

Altre Notizie