Venerdì, 19 Luglio, 2019

Atm, dal 2019 biglietto urbano a 2 euro

Atm, dal 2019 biglietto urbano a 2 euro Atm, dal 2019 biglietto urbano a 2 euro
Evangelisti Maggiorino | 31 Dicembre, 2017, 10:06

A giustificare il rincaro, i nuovi costi di gestione di tutta la rete del trasporto pubblico cittadino con l'arrivo della M5 e, poi, della M4.

"Stiamo ipotizzando una crescita del biglietto Atm di 50 centesimi a partire dal 2019, un aumento dopo sette anni e mezzo di prezzo stabile". L'ultimo aumento del servizio mezzi pubblici risale al 2011, con la giunta Pisapia: il costo del biglietto passò da 1 a 1,50 euro. "Il resto dovrebbe essere coperto dai contributi che il governo eroga attraverso la Regione, ma la Lombardia non è riuscita in questi anni a farsi riconoscere il dovuto". Al termine della riunione al Teatro del Buratto, il sindaco Sala ha motivato così la decisione: "Credo che sarebbe giusto premiare chi investe e Milano ha investito molto nelle nuove linee metropolitane". Il livello del servizio offerto a Milano è riconosciuto inoltre come uno dei migliori d'Italia, anche se non mancano certo le critiche: riguardano il periodo estivo (in cui la frequenza dei mezzi diminuisce) o la sicurezza di alcune linee di bus e tram.

Certamente l'aumento del prezzo del biglietto di un terzo del suo attuale costo non va nella direzione di promuovere l'uso dei mezzi pubblici, tema questo da tenere presente per far fronte al gravissimo problema dell'inquinamento e anche al traffico. E ha chiamato in causa la Regione: "Il trasporto pubblico di Milano - ha sottolineato - costa 826 milioni l'anno, di questi 390 milioni vengono coperti da biglietti e abbonamenti".

Dunque, la decisione è presa, anche se la vicenda potrebbe non essere chiusa qui. Il sindaco Sala ha spiegato che questa iniziativa entrerà in vigore il 1° gennaio del 2019 aggiungendo che si potrà scongiurare il rincaro qualora la Regione riuscirà a ottenere i soldi dovuti dal governo. Toccherà ora all'assessore ai Trasporti Marco Granelli e alla società Atm stendere un piano dell'aumento tariffario, "tenendo conto dell'attenzione che deve restare per anziani e fasce deboli" come commenta lo stesso Sala.

Altre Notizie