Lunedi, 21 Ottobre, 2019

Le più grandi proteste in Iran dal 2009

Svolta storica in Iran le donne che a Teheran non rispetteranno le regole di abbigliamento Svolta storica in Iran le donne che a Teheran non rispetteranno le regole di abbigliamento
Evangelisti Maggiorino | 30 Dicembre, 2017, 21:27

Si moltiplicano le proteste in Iran, dove decine di migliaia di manifestanti si sono riversati nelle strade di diverse città per denunciare il caro vita, frutto a loro dire di politiche sbagliate del presidente Hassan Rohani. "Il governo iraniano deve rispettare i diritti degli iraniani, incluso il diritto di esprimersi", ha scritto. Molti cantavano: "Noi mendichiamo, i religiosi si arricchiscono" o "Abbasso Rohani", "Abbasso il dittatore". Sono inoltre stati diffusi anche video e foto di manifestazioni a Rasht, Hamedan, Kermanshah, Qazvin e altrove, con la polizia che ha disperso la folla con cannoni spargi acqua. Anche la Casa Bianca è intervenuta avvertendo le autorità di Teheran: "Attenti, il mondo vi sta guardando, gli iraniani ne hanno abbastanza della corruzione del regime e della dissipazione delle ricchezze nazionali per finanziare il terrorismo". Secondo numerosi osservatori 'l'invito' è diretto a intellettuali e borghesia illuminata che rimproverano al presidente Rohani di non aver ancora realizzato le sue promesse su diritti civili, diritti politici e diritti umani.

Conservatori commemorano 'vittoria' su proteste 2009 - I conservatori iraniani hanno indetto per oggi una manifestazione per commemorare l'anniversario della 'vittoria' del regime sulle proteste del 2009 contro la rielezione dell'allora presidente Mahmoud Ahmadinejad.

Una forte accusa è arrivata anche dal vicepresidente Eshaq Jahangiri che, puntando il dito contro gli oppositori esterni ritenuti responsabili delle proteste, ha dichiarato che "alcuni incidenti nel paese in questi giorni hanno come pretesto i problemi economici ma sembra che ci sia qualcosa dietro". L'ex presidente si è anche spinto a criticare in modo indiretto lo stesso Khamenei, che pur l'aveva sostenuto per entrambe le elezioni del 2005 e del 2009.

Altre Notizie