Mercoledì, 19 Giugno, 2019

Coppa Italia, quarti: Milan-Inter 1-0, la zampata di Cutrone salva il Diavolo

Coppa Italia al Milan il derby Inter ko                      
		
     Pubblicato il 27 dicembre 2017 alle 23:40:59    
    Categoria Notizie Coppa Italia
    Autor Coppa Italia al Milan il derby Inter ko Pubblicato il 27 dicembre 2017 alle 23:40:59 Categoria Notizie Coppa Italia Autor
Cacciopini Corbiniano | 30 Dicembre, 2017, 15:43

Quest'anno per la prima volta il campionato non si ferma, posticipa la sosta natalizia, una novità che si prospetta un successo almeno per la Milano nel calcio.

Così per vedere qualcosa di concreto bisogna vedere i "regali di Natale" che Inter e Milan recapitano agli avversari: due "pensierini" che corrispondono a due occasioni nitidissime sciupate da ambo le parti. Nel riscaldamento la tegola per il Diavolo: Storari si fa male a un polpaccio, Ringhio è costretto a schierare il terzo portiere Antonio Donnarumma, fratello del titolare Gigio, infortunato. Durante la settimana la squadra lavora, ha qualità e spesso le è mancato il veleno. Il più esperto dei Donnarumma ci mette un po' a scrollarsi di dosso tutta l'emozione del debutto ufficiale con la maglia del Milan, poi in un primo tempo senza alcuna parata combina una frittata che rischierebbe di lanciarlo nel turbine delle polemiche: al 24' su azione d'angolo c'è il tiro-cross di Perisic e "Donnarumma 2" infila nella propria porta deviando rovinosamente; per fortuna sua e del Milan c'è la Var che annulla per un fuorigioco centimetrico di Ranocchia. Sapevo a cosa andavo incontro: ma con lavoro, voglia e fatica ce la faremo.

Laconico il commento dell'allenatore nerazzurro Luciano Spalletti al termine della partita: "E' un momento in cui abbiamo perso fiducia, abbiamo meno coraggio e siamo meno convinti delle nostre qualità. Sono entrato perche' volevo vincere, sono contento. La dedica e' alla mia famiglia, che mi sostiene sempre, i gol che ho fatto e faro' li dedico sempre e soltanto a loro". Campanello d'allarme o scivolone inatteso, conferma del periodo negativo e approvazione finale: l'Inter non è ancora una grande squadra. Sapevo dal primo giorno cosa avrei dovuto affrontare venendo al Milan.

SUL DERBY - "Se pensiamo che abbiamo risolto tutti con questa vittoria siamo degli ipocriti. È stata una partita importante, ora dobbiamo guardare avanti e fare punti in campionato". La società sta mantenendo gli impegni, a Milanello non manca nulla, sta a me tirare fuori il massimo da questi calciatori. L'Inter dal canto suo è praticamente assente: Perisic è inesistente e Candreva poco incoraggiato sulla fascia; Gagliardini inguardabile a centrocampo con Vecino che fa poco per emergere; così facendo Icardi è servito praticamente mai e non tira mai nello specchio.

Altre Notizie