Giovedi, 20 Giugno, 2019

Genoa, Laxalt punta il Torino: "Chiudere in bellezza"

Perin durante Perin durante
Cacciopini Corbiniano | 29 Dicembre, 2017, 19:42

Prima di Torino-Genoa, Ballardini è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida che la sua squadra affronterà domani pomeriggio in terra piemontese. E se sono arrabbiati è una difficoltà in più da superare. Siamo contenti della vittoria col Benevento, partita complicatissima dove alla fine si è meritato di vincere. Le ultime prestazioni e i risultati devono dare fiducia al gruppo di poter fare bene, credere nelle nostre qualità anche contro avversari forti come il Torino, in corsa per obiettivi diversi rispetto ai nostri. "Spolli invece si è allenato e sta bene". Si apre un'altra pagina.

Alzare sufficientemente la squadra sarà una priorità del Genoa di domani, da trasferta?

"A Crotone abbiamo fatto bene abbassandoci rischiando poco". Mi spiace se ne dimentico qualcun'altro. Dipende da tutta la squadra: quando sei compatto, quando tutti sono concentrati nel fare bene la fase offensiva, hai il piacere di fare una difesa correndo in avanti e scalando. "Riguardo alla formazione ho ancora due o tre dubbi". Ma noi conosciamo benissimo sofferenza e difficoltà. Dopo la vittoria in extremis contro il Benevento firmata Lapadula, la formazione di Ballardini cercherà di strappare un buon risultato anche contro i granata. "L'attacco? Anche senza un centravanti vero abbiamo costruito parecchio". "Io quasi sempre ho giocato con i tre attaccanti poi bisogna vedere bene perchè è importante la compattezza e far bene le due fasi di gioco indipendentemente dagli attaccanti in campo". "Per Lapadula vediamo, abbiamo qualche dubbio legato alla condizione di altri giocatori, ci sono altri aspetti da valutare come le condizioni di Spolli, Bertolacci e Rosi".

"Importante sarà principalmente fare una buona partita, il resto di campionato è ancora tutto da giocare".

Altre Notizie