Lunedi, 24 Giugno, 2019

Gattuso: "Partita fondamentale ma bisogna guardare avanti! Abbiamo qualità"

Milan Gattuso Milan, Gattuso: “Arriviamo a Firenze con tanta stanchezza. Cutrone? Può andare anche in porta…”
Cacciopini Corbiniano | 29 Dicembre, 2017, 00:49

"Ho esagerato nel paragonare questa partita ad una finale mondiale, ma volevo dare l'essenza di quello che pensavo veramente".

E' stato per tutti i 120 minuti il dodicesimo uomo, incitando i suoi ragazzi e correndo nell'area tecnica come se stesse giocando lui come ai bei vecchi tempi del Milan. Da quando faccio l'allenatore l'ho toccato piu' volte, fra Palermo, Ofi Creta, Pisa non mi sono fatto mancare nulla. Stiamo facendo fatica ma penso che con il lavoro, il senso d'appartenenza ne possiamo uscire.

Qui Milan Dopo quattro mesi torna a farsi vedere Li Yonghong, atteso questa sera a San Siro per seguire il suo Milan, che si presenta in profonda crisi a questo derby che mette in palio la semifinale di Coppa Italia. Devo ringraziare i ragazzi, i complimenti vanno a loro.

La vittoria ci dà fiducia e più tranquillità, io sono il più scarso allenatore della Serie A, ne devo mangiare di pastasciutta ma ho sempre voglia di vincere. La squadra ha qualità, ma spesso è mancato il veleno. A livello difensivo siamo sempre tornati bene ed abbiamo guadagnato tante seconde palle, ma c'è ancora molto da migliorare.

Il discorso in gruppo: "Non mi ricordo nemmeno quello che ho detto (ride, ndr)".

Ecco alcune delle dichiarazioni del tecnico rossonero, riportate dal sito nazionale ANSA, rilasciate a seguito della vittoria nel Derby di Tim Cup contro l'Inter di Luciano Spalletti: "Il presidente Li è contento, ogni volta che viene il Milan non perde". La scossa che doveva arrivare, negli auspici della dirigenza, con l'arrivo del "guerriero" Gattuso non c'è stata e di questo passo il rischio è che non solo sfugga la Champions, ma persino l'obiettivo minimo, l'Europa League.

Speriamo di recuperare le energie e recuperare in campionato prima della sosta. "Anche con l'Atalanta avevo visto buone cose, ma in tutta la squadra vedo miglioramenti e non dobbiamo mollare niente".

Altre Notizie