Lunedi, 18 Novembre, 2019

Centrodestra. Berlusconi: "Reddito di dignità a chi è sotto i mille euro"

Centrodestra. Berlusconi: "Reddito di dignità a chi è sotto i mille euro"
Evangelisti Maggiorino | 27 Dicembre, 2017, 16:09

"E' inaccettabile in un Paese europeo". Tuttavia, per questo ci vuole tempo e dobbiamo affrontare un dramma immediato.

"Purtroppo - ha proseguito Berlusconi - in Italia ci sono 4 milioni e 750mila persone che vivono in fasce definite di povertà assoluta". Da qui la proposta del 'Reddito di dignità. Anzitutto propone una "misura drastica per contrastare l'emergenza povertà sul modello della proposta di Milton Friedman", ovvero un "reddito di dignità per chi si trova sotto una soglia di reddito che potrebbe essere 1000 euro al mese". "Lui la chiamava 'imposta negativa sul reddito', io lo chiamo "Reddito di dignità". Berlusconi precisa che "questa somma può variare a seconda della zona del Paese in cui la persona vive", a seconda dunque del tenore di vita differente che caratterizza Nord e Sud. Silvio Berlusconi propone un "totale sgravio fiscale per le aziende che assumono i giovani "con contratto di apprendistato o di primo impiego per tre anni". Deve essere per le aziende molto conveniente assumere un giovane".

Berlusconi torna, quindi, a riproporre l'aumento a "mille euro al mese per le pensioni minime" e ribadisce la necessità di dare una "attenzione alle nostre mamme, che hanno diritto di trascorrere una vecchiaia serena, quelle nostre mamme che lavorano per tutti noi di giorno e notte e non vengono per questo mai pagate e che hanno diritto a una terza età serena".

Silvio Berlusconi è in piena campagna elettorale, rilancia e mette in fila una lunga serie di promesse tanto allettanti da far ingolosire la maggior parte dei cittadini italiani. Per il Pd invece, che poche settimane fa ha approvato il Rei- reddito d'inclusione, "Berlusconi non é credibile".

Altre Notizie