Domenica, 18 Agosto, 2019

Accordo per costruire la moschea

VIa libera alla moschea a Sesto. Il cardinale Betori: Siglato l'accordo sulla moschea di Sesto
Deangelis Cassiopea | 23 Dicembre, 2017, 17:03

E' stato firmato in Municipio il protocollo d'intesa tra il Comune di Sesto Fiorentino, l'Università, Arcidiocesi e l'associazione per la Moschea di Firenze. L'operazione prevede che quest'ultima ceda a titolo oneroso alla comunità islamica un terreno di ottomila metri quadrati in via Pasolini e su cui potrà essere costruito un edificio religioso che non potrà avere una superficie superiore ai 2.500 metri quadrati. A fronte dello spazio perduto, l'ateneo di Firenze venderà all'arcidiocesi un altro terreno, più piccolo, di circa 2500 mq, che sorge di fronte alla chiesa cinquecentesca della Madonna del Piano e su cui potranno essere costruiti fino a 1250 mq di fabbricati destinati ad attività di culto. Mentre il rettore dell'Università Luigi Dei ha ribadito che "l'Università è un luogo di incontro e di dialettica dove costruire è nuovi ponti" e si è detto "dispiaciuto del voto contrario avvenuto ieri da parte di due studenti di Sinistra che invocavano la laicità".

Una risposta esplicita al sindaco di Firenze Dario Nardella che invece aveva detto di "non sminuire il risultato sestese", facendo intendere che quella di Sesto "mi era stata presentata come moschea dell'area metropolitana", quindi destinata anche ai fedeli fiorentini. Sulle barricate invece Forza Italia, che ha chiede un referendum prima della costruzione della moschea a Sesto.

"Che altri dissentano da quanto è stato fatto, questo ci sta, e non è certo un problema".

"Questo protocollo parte da un percorso pieno di confronti - ha detto il sindaco Lorenzo Falchi - e sono orgoglioso di essere qui dove si incontrano due istituzioni laiche e due religiose e questo rappresenta un messaggio importante". Falchi ha annunciato che per la costruzione della moschea "ci sarà un concorso internazionale di idee, e poi anche un percorso di partecipazione e coinvolgimento dei cittadini".

Elzir ha infine aggiunto che "entro la primavera prossima daremo notizie su un terreno per la moschea a Firenze". La moschea di Sesto servirà ai fedeli di Sesto. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

Altre Notizie