Venerdì, 06 Dicembre, 2019

Banca Intesa, 9mila uscite entro il 2020 e 1500 ingressi

Esposti Saturniano | 22 Dicembre, 2017, 09:03

Intesa Sanpaolo ha raggiunto un accordo con i sindacati per l'uscita volontaria di 9 mila persone. Un accordo che prevede l'uscita volontaria di 9mila persone e l'assunzione di 1.550 giovani e che dovrebbe garantire risparmi nelle spese del personale complessivamente di circa 675 milioni di euro annui a regime, ossia dal 2021. L'accordo fa seguito a quanto già concordato in relazione all'acquisizione dei rami di attività delle ex banche venete (Popolare di Vicenza e Veneto Banca). A fronte delle uscite vi saranno 1.500 nuove assunzioni, di cui 1.000 a tempo indeterminato e 500 con contratto misto.

Le assunzioni previste si sommano alle 150 già concordate con i sindacati lo scorso febbraio e alle 100 assunzioni a tempo indeterminato rivolte al personale con contratto a tempo determinato in servizio presso alle popolari venete al 25 giugno 2017. "Quello raggiunto oggi è un passo molto importante in vista del Piano Industriale che verrà presentato agli inizi del nuovo anno", ha concluso Messina.

Altre Notizie