Domenica, 18 Agosto, 2019

Nadia Toffa, un black-out di 5 ore e la solidarietà dei politici

Le Iene Nadia Toffa torna in TV e racconta cosa gli è successo Nadia Toffa, un black-out di 5 ore e la solidarietà dei politici
Deangelis Cassiopea | 17 Dicembre, 2017, 15:38

E quindi andiamo senza paura, affrontiamo chiunque.

Le Iene raccolgono in esclusiva le prime parole di Nadia Toffa dopo il malore. "Quando chiacchieravo con lui e mi illustrava le città, io pensavo ai servizi che avevo realizzato".

Poi Nadia racconta ancora i momenti successivi al malore e riferisce di non avere mai preso l'ambulanza e all'inizio udendo la sirena pensava fosse avvenuto fuori dall'hotel un incidente, ma poi si sarebbe resa conto che la sirena Era un molto vicina e che quindi potesse essere lì per lei ed in effetti così è stato tanto che la stessa avrebbe ripreso conoscenza definitivamente in ambulanza. Non è la prima volta che ci vado perché ascolto poco i segnali del mio fisico... Poi mi hanno spiegato che è successo un putiferio: città intere che hanno pregato per me, a Taranto hanno fatto pure la fiaccolata. A un certo punto, sono caduta. Un'altra cosa che mi ha stupita sono i messaggi da parte di politici con cui ho un rapporto "conflittuale". Dopo cinque ore è tornata lucida senza rendersi conto della gravità della situazione. "C'è stato un momento in cui è arrivata un'infermiera e mi ha detto che era appena iniziato Tu sì que vales e Maria De Filippi mi aveva salutato facendomi un grande in bocca al lupo". Stasera a Le iene cercherò di raccontarvi cosa mi è successo nelle ultime assurde 2 settimane della mia vita. Poi il trasferimento dal Cattinara di Trieste all'Ospedale San Raffaele di Milano: "Ricordo il viaggio in elicottero che è stato una figata pazzesca". Io non capivo chi gliel'avesse detto, a Maria De Filippi, che ero stata male. Sono arrivati messaggi anche di politici che ho affrontato in passato.

Adesso ci rido però ci sono tante persone che si sono preoccupate e me ne rendo conto.

Nadia Toffa si dice commossa per l'affetto ricevuto dalla gente: "Io prendo molto la vita con ironia, se le cose devono succedere è perché devono accadere, e ogni cosa ti insegna qualcosa, però se mi metto nei panni delle persone che si sono preoccupate per me un po' mi commuovo. I miei genitori si sono preoccupati da morire, tutti voi" sottolinea Toffa.

Altre Notizie