Martedì, 18 Giugno, 2019

Inter, Spalletti: ''Umili e convinti, possiamo battere la Juve''

Inter Spalletti 'Ci alleniamo in modo perfetto. Dobbiamo solo...' Inter Spalletti 'Ci alleniamo in modo perfetto. Dobbiamo solo...'
Cacciopini Corbiniano | 08 Dicembre, 2017, 19:32

"Abbiamo una precisa identità, conosciamo che realtà siamo". Abbiamo individuato le nostre qualità, andiamo a giocarci la partita perché ci servono punti per la nostra classifica.

Come si prepara la sfida tra Juventus e Inter? Non giochiamo contro la terza in classifica, giochiamo contro una squadra che ha fatto due finali in tre anni in Champions League. Alla fine però, il giornalista ha voluto "giustificare" questi risultati dicendo che è vero che Spalletti ha quasi sempre perso con la Juventus, ma è anche vero che prima di allenare la Roma, ha allenato squadre più modeste come Udinese e Sampdoria.

Tutti riconoscono che se l'Inter è in cima alla classifica buona parte del merito è di Luciano Spalletti. Quando crediamo di aver messo giocatori come l'ultima partita che potessero togliere equilibrio alla squadra poi sono stati la soluzione. Per quanto riguarda la formazione, si rivedrà Miranda al centro della difesa, al rientro dalla squalifica che lo ha tenuto ai box contro il Chievo. Sappiamo chi siamo, siamo sicuri delle nostre qualità. Meglio così, perché se si dovesse fare i conti con il massimo della razionalità, cioè con i numeri, sabato sera sarebbe da dedicare alla famiglia, ad un bel film al cinema, una bella cenetta romantica in un ristorante...senza televisione, o almeno senza Sky.

C'è qualcosa che l'Inter non dovrà assolutamente fare?

C'è qualcosa di importante che non deve accadere: "Bisogna farsi trovare subito pronti dal primo minuto, per l'avversario che si affronta e per lo stadio in cui si va a giocare".

In caso di vittoria, obiettivo scudetto? Noi vogliamo stare il più in alto possibile, dobbiamo lavorare in maniera seria e andare avanti passo dopo passo.

Alcune considerazioni tattiche in vista della partita: "Non dobbiamo inventarci nulla per questa gara, anzi".

Ultimamente vediamo molti suoi post: oggi cosa direbbe ai suoi?

"Chi toglierei alla Juventus? Forse Allegri. E' bravissimo a far cambiare atteggiamento alla sua squadra dentro la stessa partita". Nello spogliatoio notai grandissima soddisfazione e proprio in quel dopo-partita io ho riportato quest'aspetto, cioé che è stato un buon risultato ma in determinati momenti potevamo osare di più.

Altre Notizie