Вторник, 12 Декабря, 2017

Roma-Qarabag, Di Francesco: "Primo posto? Io ci ho sempre creduto"

Roma-Qarabag 1-0 Di Francesco Roma-Qarabag streaming, dove vederla in diretta e in tv
Cacciopini Corbiniano | 07 Декабря, 2017, 13:05

Era un girone difficile, nessuno ci credeva potessimo passare ma alla fine siamo arrivati primi.

Nessuna novità rispetto alla vigilia per Eusebio Di Francesco, che recupera Kolarov sulla sinistra. Il mio capolavoro? No, i meriti sono del gruppo, io ho solo cercato di dare il mio pensiero, volevo entrare nella loro testa e credo di esserci riuscito: ma non mi accontento, c'è ancora molto lavoro da fare. De Rossi e compagni si dicono pronti ad "aggredire il Qarabag" senza mezze misure. Siamo felici, ora ci concentriamo sul campionato: "ci sono buone sensazioni e i tifosi ci sono vicini". Abbiamo avuto la giusta pazienza e ci abbiamo creduto fino alla fine. Roma e Juventus promosse?

Quella d'andata è tata la prima vittoria della Roma in otto partite di Champions League (in casa e in trasferta, qualificazioni comprese) dal 3-2 interno sul Bayer 04 Leverkusen del 4 novembre 2015. Partita non facile per la compagine di Eusebio Di Francesco che nella prima frazione sbatte sistematicamente contro il muro difensivo eretto dalla compagine azera che punta tutto sul contropiede.

Per dare l'idea della portata storica dell'impresa compiuta da Di Francesco, era dal 2008/09 che la Roma non vinceva il girone di Champions League.

PEROTTI SBLOCCA IL RISULTATO - La Roma nella ripresa non ha alzato i ritmi ma almeno il baricentro. A decidere il match dell'Olimpico è stato l'argentino Perotti al 53′ dopo un tiro di Dzeko respinto dal portiere Sehic. In competizioni europee il Qarabag ha precedentemente incontrato due italiane, ovvero Inter e Fiorentina, entrambe in Europa League: nel 2016 due sconfitte per 2-1 e 5-1 contro i Viola, nel 2014 un pareggio per 0-0 ed una sconfitta per 2-0 con i nerazzurri.

Tre minuti più tardi da Londra arriva la notizia del vantaggio dell'Atletico, che qualificherebbe la Roma come prima del girone e 6′ dopo Nainggolan sfiora il 2-0 che metterebbe la qualificazione in cassaforte: controllo al volo e sinistro dal limite, ma Sehic è bravo ad opporsi e rifugiarsi in angolo.

Altre Notizie