Вторник, 12 Декабря, 2017

Vaccini, Codacons denunciato dal ministero della Salute per procurato allarme

Vaccini contaminati, sospette 13 morti di bambini: Codacons presenta esposto 13 bambini morti per i vaccini: per il Ministero è procurato allarme e per l'AIFA non c'è alcun nesso
Machelli Zaccheo | 06 Декабря, 2017, 01:49

Il ministero della Salute ha deciso di procedere per vie legali nei confronti del Codacons. E anche dall'AIFA arriva una smentita riguardo ai dati contenuti nell'esposto. Secondo l'Agenzia Italiana del Farmaco non ci sarebbe infatti alcuna relazione fra i decessi e le vaccinazioni.

Il Ministero non tarda a rispondere con una contro-denuncia per il reato di procurato allarme e dichiara: "Le affermazioni del Codacons risultano destituite di ogni fondamento e volutamente dirette a creare panico tra la popolazione". Diversa, come ci si poteva aspettare, la posizione dell'Associazione dei consumatori che non ha mai fatto mistero sul proprio parere circa la sicurezza dei vaccini e che ha più volte contestato le norme sull'obbligatorietà delle vaccinazioni per l'iscrizione a scuola. Mettiamo lo studio dei due scienziati (la ricercatrice del Cnr Antonietta M. Gatti e il farmacologo Stefano Montanari) a disposizione del ministero e ci attendiamo una pronuncia da parte degli esperti.

Nessun intento di procurare allarme tra la popolazione, ma solo la ricerca della verità nell'interesse dei cittadini. I casi citati, inoltre, non riguardano l'Italia ma tutto il mondo, conclude l'AIFA.

Altre Notizie