Вторник, 12 Декабря, 2017

Disabile si taglia le vene in tribunale: offerta per la casa all'asta

Casa a asta, si taglia vene in tribunale Casa all'asta, 50enne si taglia le vene in tribunale
Evangelisti Maggiorino | 05 Декабря, 2017, 17:39

Ha tentato il suicidio tagliandosi le vene al tribunale civile di Siena, nel momento in cui è giunta un'offerta di acquisto per la sua casa finita all'asta giudiziaria per l'insolvenza di un mutuo. La disabile è un'imprenditrice che 7 anni rimase coinvolta in un brutto incidente sul lavoro.

Il mutuo non era legato alla casa, ma alle attività dell'imprenditrice.

Le banche hanno ipotecato la casa della signora toscana e, infine, l'immobile è finito all'asta, svoltasi proprio stamattina. La signora Pelosi è stata trasportata al Pronto soccorso del nosocomio di Siena. "Ho subito la peggiore umiliazione, che si possa subire - ha detto al Fatto Quotidiano -". Non è certamente stata colpa sua se è venuta meno la capacità lavorativa. "Non ci ho visto più, mi sono sentita defraudata di tutto quello che avevo", spiega Pelosi dopo essersi procurata delle ferite agli avambracci cercando di tagliarsi le vene. "Tutti noi presenti all'esterno del Palazzo di Giustizia, con una nutrita rappresentanza di iscritti e simpatizzanti leghisti - prosegue l'esponente politico - siamo rimasti costernati da quanto successo ed immediatamente, oggi stesso, produrremo un atto consiliare urgente alfine di chiedere il massimo supporto da parte della Regione nei confronti di una nostra corregionale che sta vivendo un terribile dramma umano, purtroppo freddamente gestito da parte di chi dovrebbe, viceversa, salvaguardare i diritti dei cittadini".

Altre Notizie