Martedì, 16 Gennaio, 2018

Brexit: May a Bruxelles da Juncker

Brexit Juncker non c'è ancora accordo May a Bruxelles con un compromesso sulla frontiera irlandese. Tusk: "Più vicini a un accordo con Londra"
Evangelisti Maggiorino | 04 Dicembre, 2017, 20:26

Il presidente della Commissione UE, Jean-Claude Juncker, ha dichiarato lunedì al termine dell'incontro con la premier britannica Theresa May, che "purtroppo non è possibile annunciare un accordo" sulla Brexit, ma saranno necessari "ulteriori negoziati e discussioni".

(Teleborsa) - E' fiducioso il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk che su Twitter si dice "incoraggiato dopo la mia telefonata con il premier irlandese Leo Varadkar sull'avanzamento della questione Brexit in Irlanda". Ed è stato rinviato anche il raggiungimento di un accordo tra Ue e Regno Unito, un esito che nonostante tutto a Bruxelles non era escluso.

Dopo l'accordo di compromesso sulla frontiera tra le due Irlande anche il Financial Times parla di accordo vicino.

Uno dei maggiori ostacoli nel negoziato per la Brexit potrebbe essere superato. "Un accordo è stato trovato su un'intesa globale per le questioni irlandesi" fanno sapere fonti governative irlandesi che spiegano: "La parola chiave è chiaro impegno a mantenere un allineamento normativo in relazione alle regole dell'unione doganale e al mercato interno, che sono richieste per sostenere Accordo del venerdì santo, economia isolana e confine". Secondo il Guardian, l'intesa di massima è stata confermata agli eurodeputati dal negoziatore europeo Michel Barnier.

Alle difficoltà sui negoziati si sommano in casa i malumori degli euroscettici Tory ultrà contro ipotetiche "concessioni" della premier giudicate eccessive: a partire dall'eventuale proroga durante una fase transitoria della giurisdizione della Corte Europea di Strasburgo sul Regno. La valuta britannica viaggia a 1,3506 dollari dopo aver toccato un massimo di seduta a 1,3539 dollari e si apprezza a 87,66 pence per euro, rivedendo i livelli di fine ottobre.

Altre Notizie