Lunedi, 10 Dicembre, 2018

Russiagate: Flynn si dice colpevole di false dichiarazioni

Russiagate: Michael Flynn, ex consigliere di Trump, si dichiarerà colpevole Russiagate, ex consigliere per la sicurezza Flynn accusato di aver mentito all'Fbi. L'inchiesta è arrivata alla Casa Bianca
Evangelisti Maggiorino | 01 Dicembre, 2017, 18:44

Il procuratore speciale sul Russiagate, Michael Mueller, ha accusato Michael Flynn, ex consigliere alla Sicurezza nazionale del presidente Donald Trump, di aver mentito all'Fbi. Già oggi l'ex generale dovrà comparire davanti al giudice dove, secondo quanto riferito dai media americani, Flynn si dichiarerà colpevole.

Flynn assicura la sua "massima cooperazione" al procuratore speciale per il Russiagate, Robert Mueller.

Pur essendo rimasto al suo posto per meno di un mese, Flynn è il primo ufficiale dell'attuale amministrazione ad essere tecnicamente coinvolto nello scandalo. Ora però il rinvio a giudizio di Flynn va a colpire direttamente un membro dello staff del presidente alla Casa Bianca. Due incontri avvenuti il dicembre scorso durante la transizione presidenziale e sui quali Flynn avrebbe mentito all'Fbi.

Era prevedibile, avrebbe commentato secondo l'emittente americana un consulente della Casa Bianca, spiegando che "Trump lo aveva licenziato per aver mentito al vicepresidente".

Altre Notizie