Venerdì, 19 Luglio, 2019

Corea Nord:Cina,non c'è opzione militare

Trump offende una senatrice durante la cerimonia “In rappresentanza del Congresso abbiamo Pocahontas” Corea Nord:Cina,non c'è opzione militare
Evangelisti Maggiorino | 01 Dicembre, 2017, 07:54

La Corea del Nord lancia un nuovo missile balistico e annuncia di essere diventata uno "Stato nucleare": il test, secondo Pyongyang, "è stato un successo storico" poiché "tutto il territorio Usa è nel mirino".

Parlando alla riunione d'emergenza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, la rappresentante statunitense all'Onu Nikki Haley ha detto che gli Usa non hanno mai cercato di dare avvio a una guerra contro la Corea del Nord, ma la pazienza è quasi finita.

La Cina esprime "grave preoccupazione e opposizione" al lancio del nuovo missile balistico effettuato la scorsa notte dalla Corea del Nord. Il ritorno di Pyongyang dopo 9 anni nella lista nera degli Stati sponsor del terrorismo, deciso dagli Usa una settimana fa, è il motivo fondamentale che ha portato la Nord Corea a rivendicare il proprio ingresso tra le potenze nucleari. "Chiediamo a tutte le parti di iniziare immediatamente i lavori per trovare una formula per un accordo politico e diplomatico", ha sottolineato ricordando che "per noi, è chiaro che non c'è una soluzione militare ai problemi nella penisola coreana". L'obiettivo di Pyongyang, dunque, è raggiungere un possibile negoziato alla pari, se ne matureranno le condizioni. Il lancio di queste ultime ore ha di fatto confermato la potenziale minaccia. Se il missile, questo il suo ragionamento, avesse volato su una traiettoria standard disegnata per massimizzare il suo raggio d'azione, avrebbe avuto una gittata di oltre 8.100 miglia: "significativamente più lunga dei precedenti missili a lungo raggio testati dalla Corea del nord, che hanno volato su traiettorie a parabola per 37 e 47 minuti". "E se ci sarà una guerra - ha detto ancora l'ambasciatrice - il regime nordcoreano sarà completamente distrutto".

Altre Notizie