Lunedi, 11 Novembre, 2019

Skinheads Como: 4 denunciati

Como irruzione nakiskin contro i volontari pro migranti. VIDEO Como: skinheads denunciati per violenza privata
Evangelisti Maggiorino | 30 Novembre, 2017, 18:52

4, in una delle sale riunioni dell'area denominata "Chiostrino di Sant'Eufemia", un gruppo di 13 persone appartenenti all'associazione di estrema destra "Veneto Fronte Skinheads", ha fatto irruzione nel corso di un'assemblea pubblica organizzata dagli aderenti alla rete "Como Senza Frontiere", sodalizio costituito dalle associazioni e dai movimenti che sono attivi nell'accoglienza dei migranti in questo capoluogo. Il portavoce dei militanti neofascisti ha letto un volantino in cui si parla di sostituzione del popolo europeo con "altri popoli" e che dà contro a chi offre aiuti e assistenza ai migranti. Un'azione squadrista che ha lasciato perplessi gli stessi partecipanti alla riunione. "Il Pd è in prima fila a dire che è uno scandalo e una vergogna, ma mi piacerebbe lo fossero tutte le forze politiche", ha proseguito Renzi. "Su questi temi non devono esserci divisioni", aggiunge dicendosi "preoccupato per alcune considerazioni fatte in queste ore". C'è un atteggiamento quasi timido nel condannare gesti come questi che invece vanno condannati da tutte le parti politiche. "Vedo stamattina dichiarazioni stravaganti, anche su trasmissioni televisive, su questi temi - sottolinea ancora Renzi -". Per la presidente della Camera, Laura Boldrini, serve "una mobilitazione civile, non possiamo permettere a questi gruppi di sporcare la Costituzione".

"Non soltanto il Pd condanna con fermezza, ma chiede a tutte le forze politiche di essere unanimi nel condannare ogni tipo di violenza di impianto fascistoide". "Lui - dice Salvini - si occupa di fake news e del ritorno del fascismo che non esiste". Ovvio che non si entra in casa d'altri non invitati e non è quello il modo di risolvere i problemi. "La violenza noi l'abbiamo invece vista un sacco di volte dai compagni dei centri sociali, quelli che distruggono intere città e bruciano le macchine degli italiani, e nessuno ha mai fatto appelli di condanna".

Altre Notizie