Lunedi, 11 Dicembre, 2017

Selvaggia Lucarelli condannata a risarcire Barbara D'Urso per diffamazione

Selvaggia Lucarelli condannata a risarcire Barbara D'Urso per diffamazione Barbara D'Urso: porta in tribunale Selvaggia Lucarelli, ecco il verdetto
Machelli Zaccheo | 30 Novembre, 2017, 16:04

Barbara d'Urso 1, Selvaggia Lucarelli 0.

"Il tweet, ultimo di una serie di commenti al vetriolo e sovente di pessimo gusto - ha dichiarato Salvatore Pino, legale della conduttrice di Pomeriggio Cinque - aveva indotto Barbara d'Urso a sporgere una querela che, dopo le indagini svolte dal pm dott".

"Ieri, il Tribunale di Milano, sezione X penale, in composizione monocratica, nella persona del Giudice dott".

Tale frase portò Selvaggia Lucarelli in Tribunale, ovviamente chiamata in causa dalla D'Urso.

Settecento euro: questa è la somma che Selvaggia Lucarelli dovrà versare a Barbara D'Urso come risarcimento a seguito della condanna per diffamazione.

La diffamazione è avvenuta nel 2014 su Twitter e Instagram, quando la Lucarelli, riferendosi a un'intervista rilasciata dalla D'Urso alle Invasioni Barbariche, scrisse: "L'applauso del pubblico alla D'Urso ricordava più o meno quello alla bara di Priebke". Barbara d'Urso, difesa dall'avv. Durante il processo la conduttrice aveva chiarito che il commento travalicava i limiti della libera manifestazione del pensiero, risultato quindi gratuitamente offensivo. Nel corso del processo, l'imputata si è sempre rifiutata di porgere le proprie scuse alla persona offesa. "Il tribunale ha condannato Selvaggia Lucarelli a 700 euro di multa, oltre al risarcimento del danno e alla rifusione delle spese legali sostenute dalla persona offesa".

Le motivazioni della sentenza saranno pubblicate tra 30 giorni. Barbara D'Urso, che a sua volta in quel periodo è stata denunciata dall'Ordine dei Girnalisti, secondo il suo avvocato, "devolverà il risarcimento ad una delle battaglie sociali che le stanno più a cuore, quella contro la violenza sulle donne". 'Il giudice', ha rilevato ancora il legale della D'Urso, 'ha colto la falsità del fatto posto alla base dell'affermazione offensiva ('l'applauso di cui trattasi era obiettivamente caloroso') e la conseguente gratuità e strumentalità dell'attacco della Lucarelli'. Di contro, la Lucarelli risponde attraverso i social: "Leggo di condanne, risarcimenti, mancate scuse (?!), beneficenza".

Per la cronaca Selvaggia Lucarelli ha commentato la notizia precisando che ricorrerà in appello e che fino ad allora non è tenuta a risarcire alcuna somma.

Altre Notizie