Lunedi, 11 Dicembre, 2017

Il Face ID di iPhone X è stato bypassato da una maschera

Face ID tradito da una nuova maschera in Vietnam Quanto costa riparare lo schermo di iPhone X? Molto, forse troppo…
Acerboni Ferdinando | 29 Novembre, 2017, 18:26

6 milioni di iPhone X venduti in sole 24 ore. E ancora una volta il colpo giunge dal Vietnam, sempre dalla stessa azienda protagonista dello sblocco di poche settimane fa. Per questo motivo, difficilmente il sistema creato potrà rappresentare un reale problema per i comuni consumatori. È già storia vecchia la notizia relative ai due fratelli riusciti a ingannare la tecnologia che, a detta della casa di Cupertino, dovrebbe essere più sicura dello sblocco tramite impronte digitali; l'ultimo tentativo andato a buon fine di violare Face ID arriva dalla società vietnamita specializzata in sicurezza informatica Bkav. I ricercatori hanno voluto ribattezzare la maschera in questione come "Artificial Twin", ovvero "gemello artificiale", poiché sfrutterebbe le stesse debolezze che rendono difficile per Face ID il riconoscimento di due fratelli identici.

Il video di Apple appena comparso su YouTube è solo un po' più frizzante delle clip presenti su Twitter realizzate dai possessori di iPhone X. Ogni Animoji si muove accanto all'utente all'inizio del video, sorridendo orecchio a orecchio e oscillando le loro teste avanti e indietro. Tuttavia, con i risultati di questa nuova ricerca, dobbiamo aumentare il livello di preoccupazione anche agli utenti comuni: Face ID potrebbe non essere abbastanza sicuro per le transazioni di business. Una differenza importante, che ha spinto alcuni ad ipotizzare che la causa possa essere ricercata in una domanda assai più ridotta rispetto alle prime stime, mentre secondo Kuo il merito del repentino miglioramento sarebbe da ricercare nella catena produttiva di iPhone X.

Altre Notizie