Sabato, 26 Settembre, 2020

Germania, accoltellato il sindaco Hollstein per sua la politica pro-migranti

Germania Andreas Hollstein sindaco Altena accoltellato immigrazione EsteriPrimo Piano Germania nella città regina dell’accoglienza il sindaco viene accoltellato Di Davide Romano- 28 novembre 2017 10
Evangelisti Maggiorino | 28 Novembre, 2017, 14:06

ACCOLTELLATO in un ristorante kebab: ieri sera, intorno alle 20, il sindaco di Altena, Andreas Hollstein, è stato sorpreso da un uomo ubriaco, che si è scagliato contro di lui, imprecando contro le sue politiche di asilo a favore dei migranti.

Ha temuto per la sua vita, e oggi ringrazia chi lo ha aiutato a salvarsi, ma il sindaco di Altena, Andreas Hollstein, andrà avanti nel suo impegno per i profughi. Il sindaco è stato colpito con una lama vicino alla gola, da un uomo che si è lamentato della politica sui profughi prima di colpire, e che secondo la stampa locale sarebbe alcolista. L'aggressore, un uomo di 56 anni che è poi stato arrestato, prima di aggredire il sindaco gli ha urlato: "È lei il sindaco?" "Andrò avanti nel mio impegno sui profughi", ha poi ribadito il primo cittadino. Sono persone carine e gentili", ha affermato il sindaco, sottolineando di aver "temuto per la sua.

"Ci è mancato poco, sono felice di essere ancora vivo", ha dichiarato all'uscita dell'ospedale il sindaco. Altena, cittadina di 18mila abitanti, è nota per la sua ampia politica di accoglienza, tanto che ospita più rifugiati di quanto sarebbe stabilito dal sistema di ripartizione nazionale.

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha condannato l'attacco al sindaco Andreas Hollstein, membro del suo partito conservatore, la Cdu: "Sono inorridita da questo attacco con il coltello al sindaco Andreas Hollstein, e sono molto sollevata dal fatto che possa tornare dalla sua famiglia. Grazie anche quanti lo hanno aiutato". "Se non fosse stato per l'aiuto ricevuto, forse ora non potrei essere qui oggi", ha spiegato, raccontando che i proprietari del locale, di origine straniera, lo hanno aiutato a neutralizzare l'aggressore.

Altre Notizie