Venerdì, 19 Luglio, 2019

"Alternanza scuola-lavoro non significa sfruttamento": mille studenti in corteo da piazza Umberto

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE
Evangelisti Maggiorino | 24 Novembre, 2017, 20:36

"Vogliamo rompere le catene dello sfruttamento, per questo oggi siamo scesi a con le tute blu e ci siamo appellati alle lavoratrici e ai lavoratori: non accettiamo la guerra tra i poveri, tra gli sfruttati e tra le generazioni che ci stanno imponendo".

"Paghiamo per andare a scuola, per comprare i libri, il materiale scolastico, il contributo volontario che lo spacciano per obbligatorio, i trasporti". La manifestazione partirà alle 9.00 da Piazza Italia e al termine del percorso i partecipanti si divideranno in diversi workshop. E' una prova chiara del fatto che l'alternanza, intesa come politica attiva sul lavoro, serve a dopare i risultati sull'occupazione giovanile e a continuare a regalare i soldi alle imprese private e definanziare l'istruzione, subordinando i saperi alle esigenze del mercato.

Chiedono tutela e formazione durante i tirocini gratuiti che sono obbligati a svolgere nelle aziende.

A l'Immediato i giovani dell'Uds hanno osservato che la tematica dell'alternanza è molto sentita nelle scuole. Ogni volta che viene sistemata ci pensano i vandali a fare danni. Le questioni aperte nella scuola sono tante, dalla mancanza di sicurezza negli edifici, alle borse di studio sempre inferiori ai richiedenti.

Dello stesso avviso era stato Andrea Torti, coordinatore nazionale di Link - Coordinamento universitario: "Come studenti universitari siamo inseriti nello stesso sistema di sfruttamento".

"Il Governo Regionale negli ultimi mesi ha fissato, in giro per la Campania, manifesti spot sul suo lavoro per gli studenti".

Lo sciopero a livello nazionale si è già svolto nei giorni scorsi ma gli studenti di Vibo hanno deciso di farsi sentire oggi "Per far vedere che Vibo è attenta a quanto accade e noi restiamo a guardare le cose che non vanno".

Il 22 novembre nella sala proiezioni del Liceo Scientifico "Carlo Pisacane " di Padula, si è tenuto un incontro riguardante gli scopi e le modalità di attuazione dell'alternanza scuola -lavoro.

Siamo la bufera che non si ferma.

Altre Notizie