Venerdì, 19 Luglio, 2019

Sindaco PD accusato di aver chiesto favori sessuali

20171124_121836_94518CB7 Indagato il sindaco di Mantova Mattia Palazzi: “Ha chiesto favori sessuali in cambio di fondi”
Evangelisti Maggiorino | 24 Novembre, 2017, 16:06

Il sindaco di Mantova, Mattia Palazzi, Pd, è indagato dalla procura di Mantova per concussione. In cambio avrebbe promesso contributi comunali. A dare la notizia è stata la Gazzetta di Mantova. Immaediata è stata la replica del sindaco, che ha negato qualsiasi coinvolgimento in questo caso.

La procura di Mantova indaga su questa vicenda che riguarderebbe la rappresentante di un'associazione culturale cittadina a cui, secondo l'accusa, sarebbero stati chiesti favori sessuali, in cambio di contributi comunali.

Immediata è stata la replica da parte di Palazzi.

Si difende a spada tratta il primo cittadino di Mantova: "Non ho mai chiesto favori a nessuno abusando del mio ruolo di sindaco, conosco quella signora ma non vi è mai stato nulla di privato con lei. Alla fine il Comune concesse solo il patrocinio a una iniziativa dell'associazione".

Non è ancora chiaro chi abbia presentato l'esposto.

. Ad esempio non si capisce chi abbia presentato l'esposto alla magistratura. Infine, sempre nella tarda mattinata di mercoledì, i carabinieri hanno fatto anche irruzione nel Municipio di Via Roma e hanno chiesto una copia di alcuni documenti amministrativi. "Il sindaco è provato da questa situazione e psicologicamente turbato dalle accuse - dice l'avvocato del sindaco Paolo Gianolio all'AdnKronos - ma si dichiara completamente estraneo ai fatti". Tra la vicepresidente dell'associazione e il sindaco i rapporti personali risalgono al 2016.in quel periodo, infatti, entrarono in contatto per questioni politiche.

Giorgio Gori, sindaco di Bergamo e candidato Pd alle prossime regionali della Lombardia, durante il videoforum di Repubblica.it, ha risposto a una domanda sulle accuse a Palazzi: "Lo conosco, è un mio amico, non ci crederei neanche se lo vedessi". Ma il sindaco ha comunque dichiarato che non c'è stato nulla più di questo, a parte qualche messaggio scambiato con il telefonino.

Altre Notizie