Вторник, 12 Декабря, 2017

Manovra: stop all'aumento dell'età della pensione per 14600

Pensioni 2017 news: quali emendamenti ammessi? Opzione Donna ancora in ballo In pensione a 67 anni, nel 2019 esentati in 14.600 per lavori gravosi
Esposti Saturniano | 24 Ноября, 2017, 04:36

In base all'emendamento, nel 2019 saranno esonerati dall'aumento dell'età pensionabile a 67 anni 14.600 persone impegnate in lavori "gravosi". E quanto si legge nella relazione tecnica che accompagna l'emendamento sulle pensioni depositato dal governo. Sostanzialmente ci sono: "l'assunzione per il calcolo dell'adeguamento della media della speranza di vita nel biennio di riferimento rispetto a quella del biennio precedente"; "l'assorbimento di un'eventuale riduzione della speranza di vita relativa al biennio di riferimento da portare in riduzione dell'adeguamento successivo"; "la fissazione di un limite massimo di tre mesi per ciascun adeguamento futuro, da riassorbire nell'ambito dell'adeguamento successivo qualora sia registrato un incremento inferiore". La proposta, si legge nell'intestazione, riguarda "i lavoratori addetti ad attività gravose" e "lo sviluppo della previdenza complementare".

Non ne deriva, quindi, "una maggiore spesa pensionistica e un peggioramento degli indicatori di misura della sostenibilità della finanza pubblica e del debito". Al momento è difficile ancora comprendere quali emendamenti sono stati dichiarati ammissibili e quali no. Certamente la richiesta di proroga di Opzione Donna non è caduta nell'oblìo, tanto che anche il presidente della Commissione Bilancio del Senato, Maurizio Sacconi, ha presentato un emendamento alla legge di Bilancio con la richiesta della proroga al 2018 di Opzione Donna, che non avrebbe passato la tagliola dell'ammissibilità. La misura potrebbe entrare in seconda lettura alla Camera. Si prevede per il primo anno un costo di 100 milioni e nel triennio 2019-2021 quasi 385 milioni. Il resto va a coprire il meccanismo del silenzio assenso per l'adesione ai fondi complementari dei nuovi assunti nella PA e l'estensione ai dipendenti pubblici della disciplina fiscale in materia di previdenza complementare prevista per il privato. Anzitutto il pacchetto famiglia facendo leva su emendamenti già presentati da Ap e Pd per rifinanziare il bonus bebè e alzare la soglia per beneficiare delle detrazioni per i figli a carico (attualmente a 2.840 euro, si salirà sicuramente abbondantemente sopra i 3mila euro ma probabilmente senza arrivare a quota 5mila euro).

Altre Notizie