Domenica, 20 Ottobre, 2019

È morto Charles Manson, uno degli assassini più feroci della storia

Charles Manson è morto/ Il sanguinario È morto Charles Manson, guru della setta satanica e mandante dell'omicidio di Sharon Tate
Evangelisti Maggiorino | 20 Novembre, 2017, 10:04

È morto Charles Manson, uno dei criminali più feroci del ventesimo secolo. Lo riportano i media americani.

Per la strage di Bel Air il sanguinario capo della "Family", così si chiamava la sua setta, e i suoi complici furono condannati a morte, poi quando nel 1972 la Corte Suprema sospese le esecuzioni in California, la sentenze capitali furono commutate in sette ergastoli, tante quante le loro vittime. Era stato ricoverato in ospedale in fin di vita per un'emorragia intestinale un paio di giorni fa. Manson, in carcere da 46 anni per scontare una condanna all'ergastolo, era originario dell'Ohio, figlio di padre sconosciuto e di una prostituta alcolizzata.

Charles Manson in breve tempo viene considerato una sorta di leader religioso e sosteneva di essere la reincarnazione di Gesù e Satana allo stesso tempo: ciò che univa il gruppo era un odio nei confronti dei neri e l'attività principale erano le rapine, sesso di gruppo e uso di LSD. Non è stato presente sul luogo di tutti gli omicidi commessi dai suoi seguaci, che erano raggruppati sotto il nome di "Manson family". Stava scontando l'ergastolo per l'omicidio di Sharon Tate e di altre quattro persone in un villa di Los Angeles nell'agosto del 1969. L'83enne 'mostro di Beverly Hills', barba grigia e una svastica tatuata sulla fronte, nel 1969 fu il mandante sia dell'omicidio dell'attrice Sharon Tate, moglie di Roman Polaski, e di quattro suoi amici, sia dell'imprenditore Leno Labianca e di sua moglie.

Altre Notizie