Lunedi, 17 Giugno, 2019

Milan, Bonucci: "Servono personalità e cattiveria. Siamo troppo scolastici"

[IAM] – Bonucci a Premium: “Ci manca ancora qualcosa, ma i risultati arriveranno. Il gol di Zielinski? Credevo fosse in Bonucci a Mediaset: "Ci manca poco per fare il salto decisivo"
Cacciopini Corbiniano | 20 Novembre, 2017, 01:35

Leonardo Bonucci nel post-partita di Napoli-Milan è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare la sconfitta per 2-1 al San Paolo e per parlare anche di Nazionale.

"Ovviamente non può che esserci grande delusione per quanto accaduto nel primo tempo - afferma Bonucci - ci manca ancora qualcosa e i risultati altalenanti ne sono la prova". La rabbia per quello che è stato c'è ancora e ci sarà sempre, abbiamo fallito qualcosa di veramente unico. Dopo i tanti acquisti estivi e gli entusiasmi per gli arrivi di Bonucci dalla Juventus e Biglia dalla Lazio, il Milan sul campo non ha reso come ci si aspettava.

Il gol di Zielinski? Dobbiamo crescere in personalità, cattiveria e coraggio. Ci manca quel piccolo salto in avanti per portare a casa le vittorie. In ogni caso il gruppo è unito e ci siamo detti che non serve a nulla piangersi addosso.

La mancata qualificazione al Mondiale? "Ancelotti è bravissimo, ma occorre una rifondazione a tutti i livelli affinchè si possa cambiare davvero".

"Insigne? Brutto indicare Ventura come unico colpevole, le colpe sono da dividere". L'eliminazione non è arrivata perché c'era Ventura in panchina. Le colpe sono di tutti: "noi giocatori siamo sempre stati a sua disposizione, ma abbiamo tralasciato i segnali negativi dal Mondiale del 2010". "E' un vincente e può dare una grande mano allo sviluppo del calcio italiano, ma ci sono altre cose che bisogna decidere prima del commissario tecnico".

Altre Notizie