Lunedi, 11 Dicembre, 2017

Toro Rosso nel 2018 con Hartley e Gasly

F1 – Adesso è ufficiale: la Toro Rosso ha annunciato i piloti per il 2018 F1, Mondiale 2018: Pierre Gasly e Brendon Hartley confermati al volante della Toro Rosso. Escluso Daniil Kvyat
Acerboni Ferdinando | 17 Novembre, 2017, 16:55

Sul proprio profilo Twitter, la Toro Rosso ha così reso nota la nuova coppia piloti: "È con molto piacere la Scuderia Toro Rosso annuncia che la line-up piloti per la stagione di Formula 1 2018 sarà formata da Pierre Gasly e Brendon Hartley".

"Siamo davvero felici di poter confermare per il 2018 Pierre e Brendon nell'ultima parte di stagione hanno dimostrato di essere pronti per la Formula 1, ambientandosi molto velocemente nel team e prendendo le misure alla monoposto in poco tempo". Il team principal Franz Tost ha confermato: "Siamo felici". Siamo rimasti davvero colpiti dalla loro curva d'apprendimento. Hartley, Bamber e Bernhard si sono recentemente laureati campioni del mondo piloti della classe LMP1. Non vediamo l'ora di disputare un anno intero con loro, sperando di fornirgli un buon pacchetto. "Sono sicuro che loro continueranno a spingere a tutta e lottare, insieme con la squadra, per ottenere grandi risultati". Ecco le parole di Brendon Hartley, pilota Neozelandese 28 anni: "Sono davvero contento. Ho avuto un'opportunità e sono riuscito a trasformarla in una stagione completa in Formula 1!".

Hartley, invece, è spuntato fuori un po' a sorpresa e ha vinto la sua scommessa: "Davvero straordinario essere confermato come pilota di Formula 1 con la Toro Rosso per il prossimo anno. Ciò non sarebbe successo senza Red Bull e Toro Rosso, cui ringrazio per avermi dato una seconda possibilità".

Hartley non è nuovo alla scuderia di Faenza: membro del vivaio di Red Bull alla fine del decennio scorso, nel 2008 fu test driver della Toro Rosso e nel 2009 e nel 2010 sia della Toro Rosso che della Red Bull. Dopo sette anni, il debutto ufficiale in gara, nel Gran Premio degli Stati Uniti 2017.

Scelta approvata da molti ma anche criticata da chi non ha apprezzato la rotazione dei piloti avvenuta durante la stagione, con un continuo interscambio di questi quattro piloti negli ultimi Gp.

Altre Notizie