Sabato, 25 Novembre, 2017

Ventura: "Mai detto a Iene che mi dimetto"

Giampiero Ventura ha minacciato dimissioni prima di Italia-Svezia lo rivela Sky Sport Italia - Svezia, Ventura: "Non mi sono dimesso, parlerò con Tavecchio. Chiedo scusa agli italiani"
Cacciopini Corbiniano | 14 Novembre, 2017, 19:36

Mancini è un obiettivo possibile, anche se è sotto contratto con lo Zenit e in terra russa sta facendo abbastanza bene. Sono orgoglioso di aver fatto parte del gruppo azzurro e di aver lavorato con grandi campioni e con altri che mi auguro lo diventeranno. Ringrazio il pubblico di San Siro, ci ha sostenuti dal primo all'ultimo minuto.

Fabio Capello ha già fatto sapere che lui si tira fuori dal toto-allenatore, "Ho già dato" è stata la dichiarazione del tecnico del Jiangsu, indicando in Ancelotti il giusto uomo su cui puntare: "Ha la giusta maturità per andare ad allenare la Nazionale".

"I toni saranno i soliti". Prima devo discuterne con Tavecchio, non posso parlare ora. Forse il ritorno di Conte è la pista più perseguibile, visti i momenti difficili che sta attraversando a Londra con il suo Chealsea, dopo aver vinto la Premier League lo scorso anno.

"Dovermi sentir male per una partita di calcio alla soglia dei 50 anni?"

Quale sarà il prossimo c.t.

. Qualsiasi cosa verrà partorita verrà accettata.

Tuttavia, considerando che la scuola italiana di allenatori è una delle migliori al mondo, e che nel 2016 Antonio Conte fece fare bella figura a una squadra con evidenti limiti - peraltro non molto diversa a quella che non è riuscita a fare un gol alla Svezia in 180 minuti - la nomina di un grande allenatore servirebbe a ridare prestigio a una carica che oggi sembra screditata e ordine a una squadra che negli ultimi mesi, pur avendo un allenatore, è sembrata completamente in confusione.

Ventura ha poi chiesto scusa agli italiani, "ma solo per il risultato, che è la cosa più importante e lo capisco". Un evento con meno appeal porterà ad un'asta per i diritti tv decisamente ridotta rispetto al solito: per trasmettere le partite di Sudafrica 2010 e Brasile 2014, come affermato da M. Bellinazzo e A. Biondi su "Il Sole 24 Ore", la Rai ha sborsato 360 milioni di euro in tutto (180 e 180). Nel dopo partita, alcuni senatori della Nazionale gli avrebbero fatto pesanti critiche.

Altre Notizie