Sabato, 25 Novembre, 2017

Pensioni, si allarga la platea per l'Ape sociale ei lavoratori precoci

Pensioni sempre meno semplice e facile Pensioni tipologie esistenti Requisiti età calcolo INPS
Esposti Saturniano | 13 Novembre, 2017, 22:15

Tra questi spiccano l'esenzione dell'adeguamento all'aspettativa di vita per 15 categorie di lavori gravosi, una commissione che studi la gravosità delle occupazioni che valuti la classificazione tra previdenza ed assistenza ai fini di una migliore separazione e la revisione meccanismo di calcolo dell'aspettativa di vita sulla base della media e non delle differenze di picco.

Se da una parte il ministro del Lavoro Giuliano Poletti ribadisce "la convinzione del governo che il collegamento dell'età pensionabile all'aspettativa di vita sia un pilastro del sistema previdenziale e vada salvaguardato", dall'altra la segretaria della Cgil Susanna Camusso non nasconde il proprio disappunto. Così ora per l'accesso all'Ape sociale e alla pensione anticipata per i lavoratori precoci potrebbero essere accettate nel complesso oltre 46.000 domande a fronte delle 66.000 arrivate. Questo emerge da stime Inps riferite da partecipanti all'incontro Governo-sindacati.

Potrebbero dunque essere accolte circa 26.500 domande per l'Ape sociale (sulle 39.777 arrivate, il 75% delle 35mila previste) e 20mila per i lavoratori precoci (sulle 26.632 arrivate, l'80% delle 25mila previste).

Inizialmente l'Inps aveva rigettato una domanda su tre per l'Ape e il 70% delle domande per i precoci (in sostanza era stato detto no a 44mila richieste su 66mila).

Dopo i nuovi indirizzi messi a punto dal ministero del Lavoro lo scorso 13 ottobre le percentuali si sono ribaltate.

Altre Notizie