Sabato, 25 Novembre, 2017

Il Fondo Monetario conferma: "L'Italia è in ripresa"

Fmi: «Incoraggiante accelerazione vendita Npl in Italia. Pil +1,7%» Il Fmi all'Italia: "Rafforzare impegno contro la corruzione e tagliare il debito"
Esposti Saturniano | 13 Novembre, 2017, 19:22

Nel 2018, la crescita del Prodotto Interno Lordo italiano è prevista a +1,1 e nel 2019, a +0,9%. Il debito dell'Italia dovrebbe attestarsi al 133% nel 2017, per poi calare al 131,4% nel 2018 e al 128,8% nel 2019. "La riforma giudiziaria e il controllo della corruzione sono considerate priorità in diversi paesi europei", osserva il Fmi nel Regional Economic Outlook per l'Europa rimarcando quanto sia importante "rafforzare gli sforzi anti corruzione in Bulgaria, Grecia, Ungheria, Italia, Romania e Ucraina".

Il Fondo monetario internazionale insiste su vecchi temi ricorrenti per l'economia italiana e i suoi conti pubblici, riconoscendo nella sua 'pagella' che la crescita si sta rafforzando e qualcosa si sta muovendo sul fronte delle banche e dei loro problemi con i crediti deteriorati. Il deficit è stimato al 2,2% nel 2017, per scendere all'1,3% nel 2018 e allo 0,3% nel 2019. "In Italia, il recente aumento delle vendite di npl è incoraggiante". In ogni caso, il Fmi ritiene che "la ripresa economica potrebbe non essere sufficiente ad aumentare i rendimenti per soddisfare le aspettative degli investitori" e "saranno necessari ulteriori consolidamenti e ristrutturazioni".

Altre Notizie