Venerdì, 24 Novembre, 2017

Pd, Renzi: "Sforzo unitario ma niente abiura"

Pd, Renzi: Renzi alla direzione Pd: "Futuro è pagina bianca: o la scriviamo noi o la destra"
Evangelisti Maggiorino | 13 Novembre, 2017, 18:36

"Siamo alle porte della campagna elettorale e lo sforzo unitario che si chiede all'esterno va praticato all'interno in primis da chi dirige", spiega Renzi, con inconsueta umiltà imposta dai fallimenti a catena della sua gestione negli ultimi 3 anni. E ha invitato al dialogo, anche con gli ex dem, e a una "coalizione più ampia possibile". Matteo Renzi annuncia la svolta a sinistra alla direzione del Pd, la prima dopo il disastro delle elezioni regionali in Sicilia che ha, di fatto, messo ufficialmente in dubbio il suo ruolo di candidato premier e, sotto sotto, anche di segretario del partito. "Ovviamente - ha detto il segretario Pd - la sfida è il futuro e il futuro è una pagina totalmente bianca da scrivere". "A chi dice cancelliamo il passato e parliamo soltanto di futuro, dico che dobbiamo rivendicare con forza quello che abbiamo fatto", ha precisato. Le cose fatte in questi anni hanno prodotto un miglioramento nelle condizioni del Paese, a partire dall'aumento dei posti di lavoro. "Il nostro obiettivo è essere il gruppo più numeroso in Parlamento, con la coalizione che faremo siamo già oggi avanti agli altri", assicura sondaggi riservati alla mano. "Chi abiura rispetto a ciò che abbiamo fatto non si rende conto della situazione in cui eravamo".

A proposito di alleanze, Renzi ha spiegato di voler "proporre un progetto vero a chi vuole condividere con noi". "Mantenere le divisioni vuol dire consegnare le chiavi del Paese alla destra", ha detto l'esponente della minoranza, arrivando al Nazareno. Ma io invito tutti a dare una mano, nessuno escluso.

Altre Notizie