Venerdì, 24 Novembre, 2017

Vittima di pedofilia, accoltella il suo carnefice

Pordenone: vittima di pedofilia accoltella il suo orco Abusi sessuali da giovane, anni dopo accoltella il presunto orco
Evangelisti Maggiorino | 13 Novembre, 2017, 15:21

Un ragazzo di 23 anni, a San Vito al Tagliamento in provincia di Pordenone, si è recato nell'abitazione del suo carnefice e dopo un acceso diverbio lo ha accoltellato. Per questo motivo, i carabinieri erano già sulle tracce del 23enne quando quest'ultimo si è presentato in caserma, assumendosi la responsabilità dell'accaduto. L'aggressione è avvenuta nella casa del medico che, prima di perdere conoscenza, è riuscito a indicare ai Carabinieri l'identità del suo aggressore.

Del presunto orco si sa che è un medico, ex allenatore di calcio giovanile, che in passato aveva dato ospitalità al ragazzo fino a quando la madre del giovane lo aveva accusato di episodi di molestie sessuali verso il figlio. La persona aggredita, 48 anni, era finito ai domiciliari in una passata indagine per pedofilia in cui era coinvolto, come vittima, anche l'aggressore.

L'uomo aggredito è stato ferito con un coltello alla schiena ed è stato ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di San Vito, dove è stato sottoposto a due interventi.

Nei computer del professionista, a casa e al lavoro, erano state inoltre trovate immagini pedopornografiche di cui, però, l'uomo aveva sempre negato la paternità. Alcune settimane più tardi il medesimo giudice aveva revocato le restrizioni della libertà personale in attesa del processo.

Altre Notizie