Venerdì, 24 Novembre, 2017

"Nel centrosinistra non vogliamo pezzi di centrodestra" (Pisapia)

Giuliano Pisapia Pisapia: fare di tutto per unire il centrosinistra ma dal Pd serve discontinuità
Evangelisti Maggiorino | 13 Novembre, 2017, 03:44

Alla vigilia di una settimana importante - lunedì la direzione nazionale del Pd, domenica tocca al congresso di Mdp - il leader di Campo Progressista Giuliano Pisapia invoca l'unità a sinistra. "Non basta distruggere, si deve costruire". E ancora: "Non ci può essere alcun cammino per chi pensa che nel nuovo centrosinistra ci possa essere spazio per un nuovo o un vecchio centrodestra". "Non vogliamo un'altra Sicilia, non possiamo non fare di tutto per unire, nella discontinuità, il centrosinistra", ha detto l'ex sindaco di Milano, aprendo a Roma i lavori di "Diversa, una proposta per l'Italia", "qualcuno dice che è una missione impossibile?". Nel corso della manifestazione è intervenuta anche la presidente della Camera, Laura Boldrini, come riportato dall'Ansa: "Di fronte a tante espressioni di indisponibilità credo che non ci siano più le condizioni per un'alleanza con il Pd".

"Mettersi in gioco è un atto di resistenza, una cosa molto bella. Saremo gli ultimi a cedere su unità e discontinuità". Per questo Campo progressista continua a pensare al suo percorso.

"Il Pd è responsabile di questa legge elettorale che abbiamo combattuto: avevamo chiesto poche cose ma ci hanno risposto picche", ha detto Pisapia nel suo intervento.

"Cerco di dare il mio contributo di idee per favorire un dialogo nel centrosinistra: chi ha idee affini dovrebbe stare insieme, ma l'obiettivo non è una alleanza purché sia", ha incalzato la terza carica dello Stato. E io dico, purtroppo. "Non sono contenta di questo", ha detto. "Non basta mettere un simbolo accanto all'altro, e neanche fare le alleanze contro, perché questo non mobilita nessuno".

Altre Notizie