Sabato, 25 Novembre, 2017

Insigne smaschera il caos Ventura: "Mi ha chiesto di sostituire Verratti"

Il sacrificio del talento in nome del gruppo: Insigne come Mancini in Nazionale Insigne shock: “Ventura al momento del cambio mi ha chiesto…”
Cacciopini Corbiniano | 12 Novembre, 2017, 01:04

Grazie alla chiamata del nuovo ct Azeglio Vicini, Mancini prende parte all'Europeo del 1988 - dove segna la rete del momentaneo vantaggio contro la Germania Ovest - e ai Mondiali del 1990 in Italia, senza però mai entrare in campo, nelle sette partite disputate in casa dalla Nazionale. Lorenzo Insigne è arrabbiato e carico, come lui stesso dice, dopo la sconfitta nello spareggio di andata contro la Svezia, che non l'ha visto partire da titolare: "Oggi non meritavamo affatto di perdere - spiega ai microfoni di Rai Sport - Abbiamo preso un gol su carambola, noi abbiamo creato tanto ma con la partita sul nervosismo per noi è stato difficile".

"È passato soltanto il primo tempo, adesso a San Siro si gioca il secondo". "4-2-4? Sono un giocatore offensivo, ma posso stare in qualsiasi posizione, decide il mister". Lunedì sera il ritorno del playoff a Milano sarà decisivo, ma qualcosa dovrà cambiare nella formazione azzurra. La panchina? Speravo di giocare, ma accetto le scelte del mister. Nello spogliatoio non ha parlato nessuno, ci siamo guardati in faccia tutti e sappiamo che dobbiamo restare sereni, non esiste un Mondiale senza l'Italia. Percentuali di passaggio del turno? "Dobbiamo solo fare una grande gara per cercare di ribaltare il risultato".

Altre Notizie