Venerdì, 24 Novembre, 2017

Gentiloni: "Non sprecare il ritorno alla crescita"

Il premier Paolo Gentiloni ha letto i dati della Commissione UE Il premier Paolo Gentiloni ha letto i dati della Commissione UE
Evangelisti Maggiorino | 11 Novembre, 2017, 17:55

"Date un esempio meraviglioso - conclude - e fate quello che credo nel corso della vita dovrebbero fare tutte le personedi buona volontà". "Questo non aiuterebbe". Per Gentiloni la Legge "deve essere snella e mirata". Lo ha detto nel suo intervento al Parco tecnologico Kilometro Rosso nell'ambito del Festival Bergamo Città Impresa. "Può essere migliorata, ma non può trasformarsi in una nuvola di segnali di fumo per questa o quella categoria".

Per Gentiloni "il merito di questo risultato, al di là di cosa hanno fatto Governo e Parlamento, è in primo luogo del lavoro, delle imprese, dei nostri territori: io sono convinto, la nostra rivendicazione d'orgoglio è che se siamo fuori da una crisi straordinaria lo dobbiamo anzitutto alla capacità di resilienza e innovazione del mondo del lavoro e delle imprese". Questo risultato è merito "del lavoro delle imprese, delle famiglie, dei nostri territori". Così il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni a Bergamo. Se ci fosse un Campionato europeo del salto in alto, dal punto di vista della crescita, l'Italia l'avrebbe vinto. "L'economia italiana ha percorso una strada molto accidentata, è stata ferma lungo, si è finalmente messa in moto", ha osservato Gentiloni, "questa macchina va accompagnata, rassicurata ma non va dilapidata e non va neanche strozzata".

Poi il premier è intervenuto a Milano, al meeting annuale di "Medici con l'Africa Cuamm". Il presidente del Consiglio ha sottolineato come per l'Italia, anche per ragioni geografiche, sia un dovere occuparsi di Africa. E ha chiesto che la manovra sia "snella e mirata, concentrata su alcuni obiettivi".

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

Altre Notizie