Venerdì, 24 Novembre, 2017

Pensioni: stop aumento età pensionabile per 15 categorie

In pensione a 67 anni, la partita resta aperta Novità pensioni. Stop aumento età pensionabile per lavori usuranti
Esposti Saturniano | 10 Novembre, 2017, 01:04

E' così che la pensa il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, dopo che oggi c'è stato un nuovo tavolo tecnico sulle pensioni a Palazzo Chigi. Se dal confronto di un biennio con quello precedente, dovesse emergere al contrario un calo della speranza di vita, questo verrebbe assorbito nel biennio successivo a quello in considerazione. Sal 2021 l'aspettativa di vita verrebbe calcolata considerando la media del biennio 2018-2019, paragonata con la media del biennio precedente. Dunque, anche in caso di riduzione dell'aspettativa di vita non ci sarebbe mai un calo dell'età pensionabile, ma solo uno stop.

Possibile stop al nuovo aumento a 67 anni per la richiesta di pensione per 15 categorie lavoratrici come pescatori e agricoltori. "La nostra campagna di assemblee nei luoghi di lavoro e sul territorio prosegue - spiega Filippo Ciavaglia, segretario generale della Cgil di Perugia - perché se non arriveranno dal governo le risposte attese sulla partita previdenziale, a partire dal blocco dell'automatismo che porterebbe ad un ulteriore e insopportabile aumento dell'età pensionabile, dovremo essere pronti a mettere in moto la mobilitazione". L'esecutivo ha individuato quindici categorie di lavoratori esentati dall'innalzamento automatico dell'eta' pensionabile. A sostenerlo il segretario confederale della Uil Domenico Proietti, al termine del tavolo tecnico sulle pensioni.

Più che scontato quindi che difficilmente lunedì prossimo si possa arrivare a un accordo che possa soddisfare appieno le parti sociali, che al massimo potranno riuscire a ottenere un allargamento delle categorie che verranno escluse dall'innalzamento.

Roberto Ghiselli, che occupa la carica di segretario confederale della Cgil, ha commentato questi sviluppi inerenti alle pensioni aumento età.

Nonostante le forti pressioni da parte dei sindacati, il governo sembrerebbe avere le idee molto ben chiare su come intervenire per "ammorbidire" il meccanismo dell'innalzamento dell'età pensionabile.

Infine, sembra che il governo voglia mantenere per le 15 categorie individuate il requisito dei 36 anni di contributi e quello di aver svolto lavori gravosi per 6 anni negli ultimi sette.

Questo articolo ha ricevuto commenti!

Ieri una manifestazione si è svolta a Roma in piazza Montecitorio, diversi i parlamentari che sostengono le proposte di proroga di Opzione donna ed estensione Quota 41.

Altre Notizie