Venerdì, 24 Novembre, 2017

Sigarette in Vaticano, stop alla vendita dal 2018

Vaticano, lotta al fumo: singolare scelta del Papa Vietata la vendita di sigarette ai propri dipendenti Sigarette in Vaticano, vendita vietata dal 2018. Ci si andava apposta per pagarle meno
Evangelisti Maggiorino | 09 Novembre, 2017, 22:05

Stop alla vendita di sigarette in Vaticano a partire dal prossimo anno.

Città del Vaticano I monsignori che vengono a comprare Marlboro e preziosi sigari Cohiba in Vaticano arrivano da tutta Italia, visto che rifornirsi alla Tabaccheria del Papa costa decisamente meno visto che sigari e sigarette non hanno le imposte dei Monopoli di Stato. A deciderlo è papa Francesco in persona: "la Santa Sede - spiega il direttore della sala stampa vaticana Greg Burke, confermando la notizia anticipata dall'agenzia stampa argentina Telam e dal Wall Street Journal - non può contribuire ad un esercizio che danneggia chiaramente la salute delle persone".

Sigarette vietate in Vaticano a partire dal 2018.

"Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità - ricorda Greg Burke - ogni anno il fumo è la causa di oltre sette milioni di morti in tutto il mondo". Le sigarette potevano essere acquistate soltanto dai dipendenti vaticani per un massimo di cinque stecche al mese.

Altre Notizie