Lunedi, 21 Ottobre, 2019

Miriana Trevisan accusa Tornatore di molestie sessuali: "Mi toccò il seno"

Miriana Trevisan accusa di molestie Giuseppe Tornatore. Il regista: «Mai sfiorata» L'effetto domino del caso Weinstein: sotto accusa un grande regista italiano
Deangelis Cassiopea | 04 Novembre, 2017, 18:10

Nelle passate settimane, Miriana Trevisan, l'ex ragazza di Non è la Rai, scrisse un articolo su Linkiesta in cui rivelò di aver pensato a lungo agli episodi personali che le sono capitati nel corso della sua vita e della sua carriera e connessi a questo clima di molestie venuto alla ribalta in seguito al caso Weinstein. "Sono lusingato che una giovane donna si ricordi di me dopo tanti anni" replica Tornatore, 61 anni, Oscar come miglior film straniero nel 1990 con Nuovo cinema Paradiso. Non è stata questa la brutta esperienza dell'ex velina che ha dovuto fare i conti anche con altre brutte avventure con pezzi grossi del mondo del cinema o dello spettacolo: "Siamo in un piccolo studio, lui mi ripete che sono adatta per il cinema, che conosce Tizio e Caio, che lui mi potrebbe aiutare". Al termine di un appuntamento di lavoro, mentre si trovavano nell'ufficio di Tornatore, il regista l'avrebbe spinta contro il muro e le avrebbe messo le mani sul seno, prima che lei potesse divincolarsi e scappare. Non era un provino, ma un primo incontro in vista di un film in lavorazione, 'La leggenda del pianista sull'Oceano'. "Io risposi che avevo già un impegno, lo ringraziai e mi alzai per andarmene", dichiara a Vanity Fair. Lui mi segui fino alla porta, mi appoggiò al muro e cominciò a baciarmi collo e orecchie, le mani sul seno, in modo abbastanza aggressivo. "Scappai via. - ha confessato Miriana Trevisan a Vanity Fair - Ero entrata sentendomi una principessa, uscii sentendomi uno straccio". Tornatore descritto come un avido di sesso, le accuse sono gravissime e rischiano davvero di intaccare per sempre la sua onorabilità. È il classico pezzo grosso romano della tv che fa il suo ingresso nei ricordi delle molestie subite dalla Trevisan, purtroppo però senza nome e cognome pur comportandosi alla stregua di Tornatore. Io rammento soltanto un incontro cordiale, pertanto respingo le insinuazioni mosse nei miei confronti.

La domanda della giornalista, a quel punto, è d'obbligo: "È consapevole delle accuse che sta muovendo?". "Mi affaccio sul corridoio, incontro una sua collaboratrice, una donna deliziosa che mi dice: "Hai ancora il rossetto, non ti vedremo più".

Il nome di Tornatore è il primo a finire nero su bianco nel tritacarne mediatico delle accuse di molestie da parte di attrici nell'industria cinematografica italiana.

Altre Notizie