Giovedi, 19 Settembre, 2019

SILVIO BERLUSCONI/ Le 4 vite raccontate a Maurizio Costanzo (L'Intervista)

Silvio Berlusconi tra Han Li e Yonghong Li Silvio Berlusconi tra Han Li e Yonghong Li
Esposti Saturniano | 04 Novembre, 2017, 12:38

Dentro la scatola Maurizio Costanzo incontra Silvio Berlusconi.

L'ex Premier, a margine della registrazione dell'intervista concessa a Maurizio Costanzo, ha espresso tutto il suo disappunto non soltanto in relazione a quanto emerge dal terreno di gioco ma anche in merito alla gestione societaria da parte della nuova proprietà cinese.

"Quella che mi lega a lui è un'amicizia sincera, vera" - racconta Berlusconi su Putin - "Lo considero il più grande leader mondiale, una garanzia per la pace". Come mi avevano promesso. Cinque figli e dieci nipoti.

Il leader di Forza Italia è tornato in tv per raccontare non solo la sua vita politica ma anche quella privata. Francesca è una persona bella dentro e fuori e sono molto fortunato ad avere una famiglia così. "Non voglio che i miei figli subiscano gli attacchi che sono toccati a me per motivi politici". Eh sì, perché ciò a cui si riferisce Berlusconi quando dice che Gli accordi presi all'inizio per il bene della squadra erano diversi si riferisce al fatto che dalla Cina non sono arrivati gli sponsor necessari per rilanciare il marchio Milan sul mercato asiatico e garantire più liquidità e più soldi per investire e sul mercato e in campo di marketing e merchandising.

Ospite nella trasmissione di Costanzo, Silvio Berlusconi ha parlato del Milan e del momento che sta vivendo.

Impero televisivo che diede il là alla scalata politica.

Silvio Berlusconi commenta in seguito i processi: "Ho subito e continuo a subire una vera e propria oppressione giudiziaria per via della mia attività politica, resto convinto che questa magistratura vada radicalmente cambiata". "Oggi non vado più allo stadio, lo seguo in tv e soffro molto".

Altre Notizie