Mercoledì, 23 Settembre, 2020

Milan, Montella come Allegri: il Sassuolo può essere l'ultima spiaggia

L'ombra del Sassuolo e una sosta nemica Montella si gioca il Milan Vincenzo Montella
Cacciopini Corbiniano | 03 Novembre, 2017, 20:42

Dal posto di lavoro al bar, dal gruppo di amici alla palestra è tutto un florilegio di boutade a sfondo rossonero sul momento raccapricciante del nostro povero diavolo. SuperPippo a Reggio incassò un 3-2 che di fatto pose la pietra tombale alla sua avventura rossonera, rendendo inutili le ultime due partite; il serbo subì uno 0-2 che avviò una crisi che lo portò quattro partite dopo all'esonero.

Siamo ancora primi in classifica, pensiamo a questo.

Vincenzo Montella non ci sta ed al termine di Aek Atene-Milan attacca i suoi detrattori. E dire che la "Dea" era riuscita a sopperire all'assenza del "Papu" Gomez (non convocato per la trasferta a Cipro) con una grande prova corale fatta di carattere e dedizione tattica. C'è da lavorare ma la squadra ha lottato e ha la testa sul campo. Non era facile giocare qui, ho visto cose positive.

Il problema a dirla tutta non sono nemmeno i risultati. Il gioco non brilla, gli attaccanti non convincono ed il centrocampo non fa filtro: tutta la tifoseria si rivolge all'allenatore incapace di trovare la quadra dopo un avvio di stagione problematico.

L'unica versione "arrabbiata" del tecnico campano viene fuori quando gli si fanno notare i limiti oggettivi della sua squadra. Le altre quali sarebbero? Il primo tempo così così, il secondo tempo meglio. O magari da ricordare per evitare di ripeterle. Questa lo è stata solo perché non abbiamo vinto. Magari sbaglierò, anzi spero vivamente di sbagliare.

L'allenatore del Milan Montella ha poi parlato anche del suo futuro chiosando con una dichiarazione abbastanza piccata in merito alle tante voci che continuano ad accavallarsi sul proprio futuro nelle ultime settimane.

Altre Notizie