Mercoledì, 20 Novembre, 2019

La Juve vede le streghe, il Pipita la salva

Sporting Lisbona-Juventus Sporting Lisbona-Juventus serata di Champions League per i bianconeri
Cacciopini Corbiniano | 01 Novembre, 2017, 11:14

La Juventus ringrazia Gonzalo Higuain che con una magia al 79′ consente ai bianconeri di pareggiare 1-1 in casa dello Sporting Lisbona ed evitare una sconfitta che avrebbe avuto cattive ripercussioni sulle chance di qualificazione agli ottavi. Segnali di risveglio evidenti da parte della Juve, che però sofre le ripartenze lusitane: sugli sviluppi di un contropiede avviato da Gelson Martins, Bruno Cesar sfiora il raddoppio con un sinistro che termina di poco a lato. Nella ripresa i portoghesi vanno vicini al raddoppio ma a 11′ dalla fine da un'imbeccata di Cuadrado scaturisce il pareggio definitivo del Pipita. Doppietta di El Shaarawy nel primo tempo e 3-0 definitivo di Perotti che portano i giallorossi a quota 8, un punto sopra agli uomini di Conte. Anche se durante la gara in realtà saranno proprio le fasce le zone di campo dove Mandzukic e compagni soffriranno maggiormente.

Allegri invece ritrova Mattia De Sciglio sulla corsia di destra schierato nel ruolo che all'Allianz Stadium fu dell'adattato Stefano Sturaro.

Ormai la fama di Paulo Dybala ha superato anche i confini nazionali e Jorge Jesus sa che per togliere una preziosissima fonte di gioco alla Juventus deve limitare al minimo lo spazio d'azione del talento argentino. E, qualora la Joya fosse riuscita ad entrare in possesso del pallone, si può anche ricorrere a qualche intervento duro e falloso.

Allegri si mette in campo con lo stesso schieramento degli avversari: Higuain in avanti, supportato da Cuadrado, Dybala e Mandzukic.

Il tecnico toscano cambia al 64′ inserendo Douglas Costa, decisivo all'andata, al posto di un De Sciglio imballato.

Quarto appuntamento europeo per la Juventus di Massimiliano Allegri. Nella seconda frazione è ancora lo Sporting Lisbona a farsi notare. I tre eventuali punti abbinati ad una mancata vittoria dei greci sui blaugrana, schiuderebbero alla Juve - con due giornate d'anticipo - la fase ad eliminazione diretta.

Altre Notizie