Lunedi, 20 Novembre, 2017

Renzi - Gentiloni: Pd di lotta e di governo

D'Alema contro tutti salva solo Grasso'Lo stimo moltissimo Renzi: “Rispetteremo governatore, ma mi auguro 6 anni migliori”
Esposti Saturniano | 28 Ottobre, 2017, 15:52

Renzi ha detto che si dissocia da quanto ha deciso il suo e di nuovo sottolineo "suo" Presidente del Consiglio che vuole riconfermare Visco nonostante tutto quanto sia successo negli ultimi anni alle Banche italiane tra fallimenti e imbrogli ai correntisti vedi il caso della Banca Etruria e della banche venete.

D'Alema poi ha spiegato che, a suo dire, il vero "ispiratore del Rosatellum oltre ad essere il consigliere fidato di Matteo Renzi" sarebbe Denis Verdini, leader di Ala fuoriuscito da Forza Italia per sostenere la maggioranza: è lui "il vincitore, che ha sempre fatto parte della maggioranza, ci ha detto la verità, la legge nasce all'insegna del trasformismo". Ma io non credo, conoscendo i suoi rapporti con Berlusconi, che Verdini si muova senza un feeling col Cavaliere. "Ed è quello che forse Renzi voleva, indispettito dalla sua maggiore credibilià". Il segretario del Pd per rimanere al potere "ha bisogno di umiliare e divorare i suoi. Chi ha lavorato con me adesso ha un ruolo centrale nel Governo" dice riferendosi ai ministri Marco Minniti e Pier Carlo Padoan, "le mie presunte vittime hanno fatto una fine meravigliosa". E ancora: "Ho l'impressione che il Pd sia condotto con scarso senso di responsabilità". Quindi sentenzia: "Il leader del Pd ha sfasciato il centrosinistra e il suo partito, al di là di ogni negativa previsione". Non ci spaventa nulla.

"Renzi in modo rozzo, maldestro e propagandistico portando sul piano politico l'elezione del governatore di Bankitalia ha reso di fatto obbligatoria la riconferma di Visco. Dopo la sua mossa rozza e propagandistica, un'altra nomina sarebbe sembrata imposta dalla politica". "Quello che farà dipende esclusivamente da lui, non è una persona che può essere tirata dalla giacchetta, è un uomo che stimo profondamente".

Il Rosatellum, poi, è in sé "una pessima legge elettorale", secondo l'ex premier, poiché "inganna gli elettori: nei collegi ci sono ammucchiate, perché gli accordi nei collegi non prevedono coalizioni di governo".

Altre Notizie