Lunedi, 18 Novembre, 2019

Tutte le manovre di Denis Verdini in Senato pro Rosatellum. Le foto

Legge elettorale ok dal Senato Il Rosatellum bis è legge   
                       
                
         Oggi alle 12:08- ultimo aggiornamen Legge elettorale ok dal Senato Il Rosatellum bis è legge Oggi alle 12:08- ultimo aggiornamen
Evangelisti Maggiorino | 26 Ottobre, 2017, 14:55

"Questa legge elettorale e le forzature nel metodo per approvarla - ha concluso - non contribuiranno a dare ai cittadini il senso della serietà della politica ma a diffondere il disprezzo". "Assolutamente no. Quando Verdini è stato decisivo nel voto sulle unioni civili non siete stati così scandalizzati".

"È uno spettacolo indecente - afferma il senatore pentastellato Vito Crimi - vedere l'Aula del Senato che ascolta l'intervento di Denis Verdini, venuto oggi a raccogliere gli applausi per il suo capolavoro politico che consegna il Paese alla coppia Renzi-Berlusconi". Avremmo votato anche la stepchild, come voteremo il testamento biologico e abbiamo contribuito con orgoglio anche al mantenimento dei conti pubblici. "Non è vero. Noi c'eravamo, ci siamo e ci resteremo sino alla fine", ha detto Verdini durante la dichiarazione di voto sul Rosatellum.

Se il bilancio è miserevole in termini politici e probabilmente controproducente anche per chi ha preteso di imporre una legge pessima e senza futuro a colpi di fiducia negando a priori qualsiasi spiraglio di modifica, per gli elettori il livello di compressione del perimetro della scelta è forse al di sotto degli infelici precedenti. L'uscita annunciata di Mdp dalla maggioranza potrebbe avere conseguenze anche nell'esame della legge di bilancio, dove ancora una volta potrebbero risultare determinanti i voti dei verdiniani. Il gruppo dei senatori "chitiani" del Pd - ovvero il gruppo di esponenti che fa riferimento al senatore Vannino Chiti - a quanto si è appreso da fonti parlamentari, non parteciperà al voto finale sul testo del Rosatellum a Palazzo Madama. Lo ha annunciato nell' Aula di Palazzo Madama il senatore a vita Mario Monti, che ha ricordato come anche ieri non abbia votato le cinque fiducie chieste dal governo per il Rosatellum.

Verdini, in quello che sembra un discorso programmatico, tocca anche altri temi. Hanno votato contro M5s, Si, Mdp. "Dicono che sia figlia mia, e non mi dispiace".

Il Rosatellum bis è legge, manca solo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Il MoVimento 5 Stelle denuncia invece il "cambio di maggioranza" che, secondo Giovanni Endrizzi, "andrebbe quantomeno comunicato al presidente della Repubblica". "Oggi abbiamo evitato che si andasse al voto con i frutti di sentenze della Corte, testi non omogenei tra Camera e Senato, rilanciando con forza il ruolo del Parlamento".

Il Rosatellum 2.0 risulta essere un sistema elettorale misto, proporzionale e maggioritario, con un turno unico e la soglia di sbarramenbto al 3%. "Prima di tutto voglio dire che questa a mio parere è una buona legge elettorale, non è un colpo di mano né tanto meno un golpe". "Noi non sosterremo governi-inciucio", continua Meloni. Verdini conferma: "Sono pronto a votare lo Ius Soli anche domani", ha dichiarato in mattinata il senatore di Ala.

Altre Notizie