Martedì, 25 Giugno, 2019

Alitalia, torna in campo Cerberus

Fondo Usa lancia offerta per l'intera Alitalia Alitalia, private equity Cerberus interessato a rilevare la compagnia
Esposti Saturniano | 25 Ottobre, 2017, 12:32

A riferirlo il Financial Times, il quale spiega che Cerberus ha presentato negli ultimi giorni la sua proposta ai Commissari dopo essere rimasto fuori dall'asta ufficiale a causa dei "termini troppo restrittivi".

Secondo il giornale britannico, Cerberus ha studiato a fondo il dossier Alitalia e si sarebbe incontrata diverse volte con i commissari designati dal governo.

Il private equity sarebbe disposto a investire un ammontare "low nine-digits", o tra 100 milioni e 400 milioni di euro, per ottenere il controllo di Alitalia.

Tra le proposte di Cerberus, c'è anche quella di chiedere al governo italiano di mantenere una quota nella compagnia aerea, permettendo ai sindacati di beneficiare di una qualche forma di "condivisione degli utili".

Non è stato possibile raggiungere Alitalia e Cerberus per un commento. L'ha già fatto con Air Canada, acquistata una quindicina di anni fa quando aveva un debito di 13 miliardi.

Secondo le indiscrezioni, il fondo Cerberus avrebbe riferito ad Alitalia di essere interessato a rilevare la compagnia, a condizione che essa venga sottoposta a un ampio processo di ristrutturazione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.

Come un fulmine a ciel sereno nel silenzio delle trattative arriva la notizia del fondo d'investimento Cerberus che propone l'acquisto di Alitalia in toto - sia servizi handling che aviation - proprio quello che il governo e i commissari andavano cercando negli ultimi mesi senza raccogliere consensi da potenziali compratori. Anche il Ft nota comunque che da parte della autorita' italiane c'e' scetticismo riguardo a questa offerta arrivata fuori tempo massimo.

Lufthansa, per esempio, ha detto di voler acquistare solo il traffico di rete globale di Alitalia e il business europeo punto a punto. Si potrà fare lo stesso in Alitalia?

Alitalia ha ritardato la considerazione delle offerte formali fino all'aprile del prossimo anno dopo l'emersione di altre problematiche nel comparto aereo europeo avvenuto con le cancellazioni massicce di voli da parte di Ryanair, il crollo di Monarch Airlines e la vendita di pezzi di Air Berlin.

Altre Notizie